venerdì 31 ottobre 2014

Buon Halloween!!!



Carissimi lettori, buon Halloween.
Ieri sono andata al Lucca comics e dopo aver girato per sei ore, speso un mucchio di soldi e visto praticamente tutta Lucca sono strisciata mezzo morta verso la stazione. Una volta arrivata a casa ho sviluppato un rapporto simbiotico con il mio letto. Avevo dolore ovunque, come se avessi fatto una maratona senza essermi esercitata per anni e in un certo senso il paragone non è sbagliato.
Quindi ieri semplicemente non sono riuscita a trascinarmi fino al computer per postare.. scusate. Vi saluto ora, anche se oggi non erano previsti post, e vi auguro una bellissima notte di Halloween qualunque cosa stiate facendo. Io torno a strisciare sotto le coperte.
Baci Baci.
M.

mercoledì 29 ottobre 2014

Film per Halloween (parte 2)



Cari lettori, eccomi qui, anche oggi, a concludere quello che avevo iniziato a dire sui film per Halloween. Tenterò di concentrami per scrivere questo post, ma domani inizia il Lucca comics e ovviamente, essendo libera, domani girerò più di una trottola! Quindi sono emozionatissima! E super carica e non riesco a pensare ad altro. 
Parliamo di film. Film per Halloween. L'argomento è quello. Per amanti dell'horror vero e proprio (che per me è horror, anche se forse per alcuni è ancora un po' troppo leggero) ho questi filmettini (che magari hanno già visto e schifato, ma che a me piacciono) da consigliare:


5ive girls
Parliamo un attimo di questo film, volete? So che praticamente è sconosciuto ai più e che gli amanti degli horror diranno cose come "Scontato, noioso e poco d'effetto". Non dico che non lo sia, ma a me ha fatto paura. Io e il pupazzo distrutto di Mokona lo classifichiamo come film spaventoso... da rivedere. In parte perché le protagoniste sono cinque streghe e in parte perché è un film perfettamente adatto ad Halloween.
Il film è del 2006 ed è stato girato in Canada. Non vanta grandi attori o grandi effetti speciali e di sicuro il budget con cui è stato girato era bassissimo, si intuisce praticamente da tutto (ci sono solo sette attori ricorrenti, non ci sono comparse, la scenografia è poverissima, gli effetti speciali sono minimi), ma comunque fa il suo effetto (poi sarò io che sono sensibile u.u)
Trama: Elizabeth, studentessa modello, mentre è in classe da sola viene attaccata da qualcosa di orribile, oscuro e soprannaturale, e scompare nel nulla lasciando solo una pozza di sangue sul suo banco. A causa di questo la scuola cattolica St. Marks chiude i battenti per cinque anni. Dono questo tempo infatti le porte si riaprono per cinque ragazze turbolente, ragazze che rappresentano un "problema" per chi le ha intorno. Le ragazze si trasferiscono nel dormitorio dell'istituto e sono le uniche a frequentarlo. Ma una forza oscura sembra in agguato, la stessa che anni prima aveva fatto sparire Elizabeth. Ma Alex, Mara, Cecilia, Leah e Connie non sono ragazze qualunque e non tardano a rendersi conto che c'è un mistero da svelare...
Il trailer: volevo mettere il trailer originale, ma a quanto pare non c'è nemmeno in inglese, sono praticamente certa che sia un fanmade questo, mi spiace u.u






I tred13ci Spettri
Ricordo ancora il giorno in cui portai a scuola il film in dvd "I 13 spettri". Una mia amica, terrorizzata dagli horror, non voleva più entrare in classe, si rifiutava di guardarlo. In effetti a me all'inizio faceva paura, ma poi ci presi gusto (sono una di quelle persone a cui piace essere spaventate, ma che poi non vogliono rimanere da sole XD). Non so quante volte ho rivisto questo film. Tante di sicuro. C'è una cosa che adoro in questo film, che è impossibile non adorare: il trucco. I fantasmi sono fatti troppo bene, il trucco è fantastico, eccezionale! Non so dire quale sia fatto meglio, se il tizio pieno di chiodi o quello con una gabbia di ferro intorno alla faccia. Sono fatti troppo bene, fanno una paura assurda!
Trama: Arthur Kriticos ed i suoi due figli Kathy e Bobby sono rimasti soli ed hanno perso ogni cosa a causa di un incendio che ha distrutto la loro casa e causato la morte della moglie di Arthur, Jean. Un giorno, in maniera del tutto inaspettata, Arthur viene a sapere di aver ereditato un'abitazione dal misterioso ed eccentrico zio Cyrus L'edificio (in vetro e acciaio) è una vera e propria meraviglia dell'architettura moderna. Mentre esplorano la loro nuova casa, Arthur ed i ragazzi non riescono a credere ai loro occhi. Ciò che non sanno è che l'edificio nasconde un oscuro segreto...
Il trailer: 





Silent Hill
In realtà non avevo assolutamente nessun desiderio di vedere questo film, fino a che mio fratello non ha iniziato a guardarlo. Complice il camino acceso e una gatta soffice e nerissima appoggiata sulle mie gambe, mi sono ritrovata a guardarlo (non avrei mai, MAI, potuto alzarmi e scacciare la Taby. Mai!). Quindi, per chiarire, mi sono guardata tutto Silent Hill: Revelation. Poi venni a sapere che c'era un primo film. La curiosità, come spesso accade con me, ha avuto la meglio...
Devo dire che la storia è abbastanza truce, gli effetti speciali però sono fantastici. Anche costumi (quelli delle infermiere sono spettacolari!!!), trucco e scenografie sono splendide, molto horror, decisamente spaventose (peccato che la gatta non me la sia potuta portare a casa, mi sarebbe servita come guardiano notturno u.u). 
Qualche informazione generale: Silent Hill è tratto da un gioco con il medesimo nome, il film è del 2006 e vanta nel cast attori più o meno famosi, come Sean Bean e Jodelle Derland.
Trama: Rose e suo marito Christopher  sono preoccupati per la loro figlia adottiva di 10 anni, Sharon; la quale soffre di sonnambulismo grave: scossa da tremendi incubi, vaga durante il sonno e invoca il nome di una misteriosa città, "Silent Hill". Nonostante i farmaci e le cure, Sharon non migliora e quindi Rose, alla disperata ricerca di risposte, e contro il parere di Christopher, parte alla volta di Silent Hill. Nel frattempo Christopher, rimasto a casa, svolge delle ricerche sulla città, incominciando quindi ad intuire che qualcosa di molto pericoloso vi è accaduto...
Il trailer:







Silent Hill:Revelation
Non sto a introdurlo nuovamente come prima, metto solo qualche curiosità sul film, la trama e il trailer... e vi dico che in effetti mi è piaciuto più questo di quanto non mi sia invece piaciuto il primo. 
Qualche curiosità sul film l'avrei: il film è tratto da terzo gioco della serie di Silent Hill, ed è stato girato nel 2012. La distanza temporale tra il primo film e il secondo avrebbe probabilmente permesso che Jodelle Derland fosse un interprete più che adatta per Heather/Sharon, ma ad interpretarla è stata invece Adelaide Clemens.
La trama:  Heather Mason (che ci è subito chiaro essere in realtà Sharon, la bambina del primo film) è una ragazza introversa, tormentata da spaventosi incubi e orribili visioni legati alla città di Silent Hill, di cui però lei non ricorda niente. Decisa ad investigare sulla scomparsa del padre e sul motivo dei suoi strani sogni, con l'aiuto di un suo coetaneo Vincent da poco conosciuto,  Heather si reca a Silent Hill. Scoprirà la più incredibile delle verità, che mai avrebbe potuto immaginare...
Il trailer:




Resident Evil
Più che un film horror, Resident Evil mi è sempre sembrato un film di logoramento: più che spaventare, esaurisce. Passi talmente tanto tempo ad attendere che capiti qualcosa che quando capita salti sulla sedia (o sul divano o sul letto o dove sei seduto).
Anche questo è tratto da un videogioco, il primo film è del 2002 e non so se sia giusto considerarlo un horror (anche se nelle descrizioni è messo come tale)...Però alla fin fine ci sono gli zombi...
Trama: Un virus sfugge da un installazione segreta chiamata "L'alveare" trasformando i ricercatori in zombi e liberando gli animali di laboratorio sui quali stavano facendo esperimenti. Il Governo invia una task force di militari scelti comandati da Alice e Rain per contenere il virus in tre ore prima che riesca a infettare il resto del mondo. Ma, nonostante il loro addestramento, non sono preparati a quanto si trovano a dover affrontare.
Il trailer: 






E con questo i suggerimenti per eventuali film sono finiti. Ci sentiamo domani con l'ultimo appuntamento dedicato ad Halloween.
Baci

Film per Halloween (parte 1)



Sono in ritardo, di nuovo!!! >_<
Beh, non posso che chiedervi scusa e proseguire....

Avete voglia di uscire la notte di Halloween o preferite restare a casa? Una grande ciotola di popcorn in una mano, dolcetti avanzati nell'altra e una bibita appoggiata da qualche parte, a guardare qualche horror... Devo dire che è il tipo di serata che io amerei. Ma quali film guardare ad Halloween? Io avrei più di qualche suggerimento! Qui di seguito e anche in un secondo post (perchè questo stava venendo fuori parecchio lungo), farò un piccolo e breve elenco dei film che preferisco e che il più delle volte tendo a scegliere per la nottata di Halloween... o che ho scelto in passato. Cartoni animati inclusi! Dagli intramontabili agli sconosciuti... Spero vi piacciano^^!

Per bambini: nel caso a casa abbiate delle piccole e dolcissime pesti che dopo essere uscite a raccogliere dolcetti non sono ancora stanchi o che, per una ragione o per un'altra non sono proprio usciti, eccovi un paio di film che potrebbero fare al caso vostro, a tema con la serata.

Nightmare Before Christmas
Chi non conosce questo classico per bambini di Time Burton? Con una colonna sonora splendida, cantata da Renato Zero che ha prestato la voce al nostro Jack Skeletron. Il film d'animazione ovviamente è vecchissimo (del 1993) ma non troppo lungo (solo 73 minuti) e ha collezionato una discreta quantità di premi. Il film è adatto sia al periodo natalizio che alla notte di Halloween (visto che parliamo in termini festosi). Che cos'altro dire? 
La trama è davvero ben nota, ma comunque riassumiamola:  Jack, il re delle zucche è depresso, non trova più un senso nell'essere il re di Halloween. Un bel giorno trova per caso la porta che lo conduce in uno strano regno: il regno del natale. Affascinato da tutto ciò che vede e che è così diverso dal suo regno di Halloween, Skeletron decide di "rubare il Natale", con esiti disastrosi.

Anche se l'ho definito "per bambini" in realtà questo film è semplicemente intramontabile e apprezzato un po' da tutti. 


Hocus pocus
Hocus pocus è un film della Walt Disney del 1993 (quell'anno spopolavano i film di Halloween!), non molto conosciuto, ma molto carino.
La trama è più o meno questa:  tre streghe, sorelle, riescono a ringiovanire succhiando la linfa vitale dalle bambine, un giorno però ne rapiscono una con un fratello molto coraggioso che, accorrendo in suo aiuto, trasformato in un gatto. Dopo la loro scomparsa, l'ennesima, le streghe vengono catturate e impiccate, ma dichiarano che un giorno torneranno. 
Questa è la storia di Halloween che viene tramandata a Salem, Massachusets, ma Max, cinico adolescente è ben lontano dal crederci. Fino a che una sera, con una sua compagna di scuola e la sorella minore Dani, entra nella vecchia casa delle streghe e fa un rito per evocarle, facendole così tornare dall'oltretomba.

Ben lontano da essere un horror, questo film ricco di effetti speciali è tutto giocato sulla comicità e ci mostra una Sara Jessica Parker (la Carry di Sax and the City per chi non lo sapesse) ancora alle prime armi, ma già brillante.

E ora passiamo ai film che guardo io di solito e che sono indubbiamente per un pubblico più adolescenziale, ma ciò non toglie che siano comunque dei film divertenti da vedere. Una premessa: non ci sarà Twilight, non perché non può rientrare nella categoria di film adatti ad Halloween, voglio dire il primo film era davvero spaventoso: effetti speciali, trucco e stravolgimento della trama davano gli incubi. Per non parlare della recitazione.... Comunque non lo vedo come un film adatto ad Halloween. Per la notte del 31 preferisco questi:


Giovani Diavoli
Film vecchiotto, ma nemmeno troppo rispetto agli altri (è del 1999). Non è molto conosciuto in giro, ma è molto divertente, stranamente ben fatto e decisamente ironico, sebbene superficiale. A volte arriva a sfiorare il demenziale. Un film che fa ridere, con la giusta dose di horror, ma non proprio spaventoso, più che altro punta molto sul comico. 
La trama: Nel giorno di Halloween, il giovane Anton, un adolescente pigro e scansafatiche, trova i propri genitori assassinati (a quanto pare sono morti da due giorni). Il ragazzo si accorge che la sua mano destra è animata da una volontà omicida indipendente da lui ed è decisa a uccidere chiunque incontri. Nel tentativo di liberarsene il ragazzo la amputa, considerando poi chiusa la faccenda. Solo che la mano continua a muoversi e a mietere vittime.

Consigliato soprattutto per farsi quattro risate. Di attori conosciuti nella pellicola ce ne sono un paio: oltre a una giovane Jessica Alba, che interpreta Molly; Seth Green, che ha partecipato ad alcune stagioni di Halloween; e Devon Sawa, attore che ha recitato in "Casper", "


The Covenant
Decisamente più recente di film fino ad ora presentati (è del 2006), "The Covenant" è uno dei miei film preferiti, anche perché stiamo comunque parlando di streghe, sebbene in questo caso siano uomini. Da quel che so il film non ha riscosso proprio un grandissimo successo, non sono nemmeno sicura sia passato al cinema,..
La trama: Nel 1692 nella colonia di Ipswich cinque famiglie armate di poteri straordinari si unirono in un patto di silenzio. Una famiglia più superba e avida delle altre venne messa al bando e scomparve senza lasciare traccia. Nel 2006 i discendenti di Ipswich sono quattro ragazzi apparentemente come tanti, che frequentano la Spenser Academy, dividendo le giornate tra ragazze, scuola e feste. Ma il segreto che li unisce sta per essere infranto. Un membro della quinta famiglia è tornato per cercare vendetta e distruggere il patto.

Questo film non è propriamente un horror, lo dico subito, di spaventoso c'è ben poco, però la trama è avvincente, gli effetti speciali molto ben fatti e gli attori molto bravi. Tra l'altro tra di loro potrete riconoscere il Nathan di Gossip Girl se guardate bene.


Giovani Streghe
Vi ricordate questo film? E' del 1996, all'epoca lo guardavo anche se ero molto piccola e anche se mi faceva una paura assurda, ne ero incantata (si, lo so, non vuol dire niente, parla di streghe). 
La trama: In un college cattolico tre liceali, amiche per la pelle, si occupano di occultismo e sono affascinate dalla magia, tanto da fare dei riti e credersi streghe. Ma perché il cerchio sia completo devono essere in quattro e un giorno arriva nella loro scuola Sarah, una ragazza buona e un po' ingenua, nonché strega naturale, che porterà una decisa svolta nei poteri del gruppo. Le ragazze useranno la loro nuova magia per vendicarsi e questo poterà Sarah ad allontarsi, ma uscirne non sarà così facile.

Ho trovato le attrici molto brave (se state attenti a Sarah e se siete fan di The Mentalist, vi accorgerete già di conoscerla bene), la trama molto buona e perfino gli effetti speciali a distanza di anni continuano a non essere male. Adattissimo per Halloween, che in fondo è la notte delle streghe, no?


Amori&Incantesimi
Sempre per rimanere in tema streghe, ecco un altro bellissimo film, non molto spaventoso, e un po' più recente (1998) sempre sulla magia. Ed è anche uno dei miei film preferiti in assoluto, lo ammetto.
Trama:  Le sorelle Gillian e Sally Owens vengono allevate dalle zie dopo la morte dei genitori. Entrambe hanno poteri magici che utilizzano fin da bambine, ma il fatto di essere "speciali" ha un prezzo: la loro famiglia è infatti oggetto di una maledizione, secondo cui ogni uomo di cui si innamorano è destinato a morire. Le due sorelle reagiscono a ciò in modo diverso: Gillian utilizza i suoi poteri senza problemi passando da un uomo all'altro, mentre Sally cerca di crearsi un'esistenza normale e rimane distrutta dalla morte del marito. In seguito a ciò, Sally torna a vivere dalle zie giurando che le figlie Antonia e Kylie che non praticheranno mai la magia.
Un giorno Gillian chiama Sally disperata perché il suo ultimo uomo, Jimmy, l'ha picchiata. Sally corre in aiuto della sorella, ma Jimmy obbliga Sally a eseguire i suoi ordini prendendo in ostaggio Gillian. Tuttavia le due donne sono streghe e trovano il modo di comunicare, accordandosi per stordire l'uomo con la Belladonna, solo che ne usano una dose eccessiva e lo uccidono. Dopo aver provato a rianimarlo con un incantesimo senza alcun successo, Sally e Gillian lo seppelliscono nel giardino della casa delle loro zie. Questo è solo l'inizio dei loro molti guai.

Questo film meraviglioso, ha un cast stellare! A interpretare le protagoniste sono i due premi oscar Sandra Bullock e Nichole Kidman. Anche solo per questo vale la pena vederlo^^! Vi avverto però, di spaventoso questo film non ha assolutamente nulla.


Ragazzi perduti
Abbiamo "indiavolati", streghe di vario tipo... ma ancora niente vampiri! Direi che non va bene, no? Quindi eccovi la mia scelta vampirosa per la serata. Un classico non troppo classico (non avrei mai scelto Dracula!), un po' vecchiotto (1987), ma sempre carino da vedere.
Trama: A Santa Carla, una piccola città Californiana, i fratelli Emerson sono i nuovi arrivati, trasferitisi con la loro madre, Lucy, nella casa dello stranissimo ed eccentrico nonno. La donna ha recentemente divorziato dal loro padre, ed è ora in cerca di tranquillità. Durante la loro prima sera di permanenza, i fratelli Emerson si recano alla spiaggia, dove Michael, il più grande incontra Stella, una ragazza della quale si innamora. Sammy, invece, il più piccolo, entra in una fumetteria e incontra gli stranissimi fratelli Ranocchi: i due fratelli gli rivelano che Santa Carla è una città macchiata continuamente di omicidi, dovuti alla forte presenza di vampiri. Intanto, Michael scopre che Stella, la ragazza di cui si è innamorato, fa parte di una banda di ragazzi motociclisti tutt'altro che normali e presto si ritroverà nei guai fino al collo.

Forse siete scettici perché è vecchiotto e in effetti gli effetti speciali non erano questa cosa eccezionale, ma non erano nemmeno del tutto da cestinare. La trama poi era ben costruita e il film non ha assolutamente niente di melenso.


Underworld
Se parliamo di vampiri, parliamo di Underworld e non di un solo film, ma dell'intera saga. Perchè non c'è un singolo film di quella saga che non mi sia piaciuta. Non è, come gli altri, un film particolarmente spaventoso, ma è semplicemente spettacolare. La saga è composta di quattro film: questo (2003), due seguiti (2006 e 2012) e un prequel (2009).
Trama: Da quasi un millennio infuria una guerra senza quartiere di cui gli umani non sono a conoscenza tra i Vampiri, distinti e aristocratici signori della notte, e i Lycan feroci e senza apparente controllo. Tale battaglia ha avuto inizio quando il Lycan Lucian, al comando di un esercito di licantropi, attaccò i vampiri muovendo guerra alle loro casate; la vera lotta ebbe termine quando il vampiro Kraven uccise Lucian e distrusse il castello ove dimoravano le sue forze maggiori. Da allora, i Vampiri sono in numero dominante e si occupano dello sterminio dei Lycan rimasti.
Un giorno Selene, un agente di morte, scopre che un grande numero di Lycan nei sotterranei della metro e teme che il vero obiettivo dell'azione in metropolitana non fossero i Vampiri lì presenti bensì un uomo, un comune medico di nome Michael Corvin...



Dark Shadow
Concludiamo questo lungo elenco di film con questo film che mette insieme un po' tutte le creature della notte. Dark Shadow è un film del 2012, interpretato dal bravissimo Johnny Deep e diretto dall'eccezionale Tim Burton.
Trama: A metà del XIII secolo, i coniugi Collins e il figlioletto Barnabas salpano dall'Inghilterra alla volta del Maine, dove avviano un impero commerciale e favoriscono la nascita di una cittadina che porta il loro nome: Collinsport. Anni dopo, Barnabas è un giovane ricco signore e di bell'aspetto, che s'innamora perdutamente della dolce Josette e infrange così il cuore di Angelique Bouchard, che lo aveva servito e adorato. Assetata di vendetta, Angelique, che è una potente strega, lo tramuta in vampiro e lo fa seppellire vivo. Al suo risveglio, nel 1972, Barnabas scopre che il suo maniero e la sua famiglia sono andati in rovina e che l'intera città vive nel mito dell'intraprendente Angie, imprenditrice di successo e vecchia conoscenza di Barnabas...

Qui c'è un po' di tutto: da vampiri a streghe, a licantropi... fantasmi, maledizioni e chi più ne ha più ne metta! Niente di davvero spaventoso però... le risate sono assicurate.

E con questo miei lettori vi lascio.
Buona visione.


lunedì 27 ottobre 2014

Idee da "mangiare" venute fuori per Halloween


Ciao a tutti! Ero tentata di salutarvi con un "Hello, everybody!" un po' alla Sophie di "2 brook girl", ma mi sono trattenuta (o forse no XD).
Parliamo quindi di stuzzichini... 

Negli ultimi giorni mi sono data alla cucina! Vi ricordate quei contenitori carinissimi che avevo trovato? Beh, li ho usati per fare qualche dolcetto <3
Usarli per cucinare mi ha fatto venire un mucchio di idee, quindi ho pensato di condividerle con voi, anche un po' per tenerle come promemoria.

Iniziamo con la cosa più semplice; la bara! 
Ho fatto una semplice torta al cacao: non uso una ricetta particolare, ma uso dosi ridotte per zucchero (150gr), uova (2) e burro (circa 80gr), non perché sia una dietista, semplicemente mia madre mi ha insegnato così. Sebbene sia antiaderente, ho comunque preferito imburrare il contenitore e spolverarci del cacao per evitare che la torta si attaccasse. Non avevo purtroppo zucchero a velo, altrimenti sarebbe stato carino sottolineare la croce infossata al centro con della glassa bianca... 

Purtroppo non avevo gli ingredienti, ma sapete quale altra torta sarebbe stato fantastico fare a forma di bara? La sacher! Mi è rimasta una voglia matta di provare a farla, ma purtroppo il 30 darò praticamente morta e il 31 mi trascinerò come uno zombi (causa Lucca comics in entrambi i casi), quindi l'idea è stata accantonata. u.u

Se volete farvi una torta a forma di bara ma non avete lo stampo, ricordate che la bara ha una forma molto semplice, perciò anche una torta normale è possibile ritagliarla a forma di bara. L'ideale sarebbe il pan di spagna (per chi sa farlo, a me non è mai riuscito) farcito con quello che preferite e ricoperto di cioccolato. Quando mi è venuto in mente di farlo così, ho subito pensato di provare, ma come ho già detto, il pan di spagna non mi è mai uscito quindi ho rinunciato subito u.u

Il contenitore di gufini e lune è perfetto per fare delle torte semplici come quella margherita o quella al cioccolato. All'inizio in effetti pensavo di fare una cosa così, o magari di fare nella luna la torta alle mele e nei gufi quella al cioccolato. Poi però mia madre ha avuto l'idea di usarli come stampini per i budini e sono venuti carinissimi! State attenti quando andate a girarli, io ho usato un vassoio dopo il primo tentativo con il piatto (vi dico solo questo: ho ucciso un povero budino a forma di gufo, ma non era mia intenzione T_T).

E ora parliamo degli stampini per biscotti! Sono carinissimi, mi raccomando biscottate! <3
Però tenete presente che quelli più grandi come la bara, la lapide, il fantasma e la zucca possono anche essere usati per creare dei carinissimi stuzzichini come panini o tramezzini. Come? Beh, con il pane da toast. Basta prenderlo, tagliarlo con le formine (ho provato, mi ci sono fatta un panino con la nutella u.u) e nel caso dei tramezzini. a seconda della salsa, tostarlo. Come idea è carina sopratutto per la formina a forma di zucca: una volta steso sopra la salsa che si preferisce, la bocca e gli occhi si possono fare con delle olive nere. =3

Il dolce tipico di Halloween è la torta alla zucca! La ricetta che ho trovato su giallo zafferano era buonissima. e anche molto carina. Purtroppo i ragni, una volta cotti, non sembravano più proprio dei ragni... Io ho variato un po' nel preparare il ripieno di zucca, prima di tutto perchè ho cotto la zucca in padella a fuoco basso stando attenta che non si bruciasse, poi quando si è ammorbidita l'ho scolata ben bene e frullata insieme alla panna, lo zucchero la cannella e l'uovo. Mi dispiace, ma io il forno preferisco usarlo il meno possibile u.u
Il ripieno comunque è venuto lo stesso buonissimo, se a qualcuno interessa.

Un'altra ricetta carina e semplice da fare? Che ne dite della pasta alla zucca? Ora in giro vendono la pasta tricolore tagliata a forma di pipistrello, ragno e quant'altro. Anche farla al pomodoro potrebbe essere interessante :P

Non vi ho scritto ricette, ma solo idee perchè questo non è un blog di ricette e io non sono proprio un genio della cucina, ma spero di avervi suggerito qualcosa di buono.

Baci Baci

sabato 25 ottobre 2014

Gli anime consigliati per Halloween



Cari lettori, dopo aver scritto questo post due volte e dopo che per due volte è stato cancellato a causa di una cavolo di digitazione errata.... ahimè mi arrendo (sto ancora digrignando improperi). Eccovi gli anime consigliati, con la trama tratta da wikipedia senza aggiunte.
Buona lettura


Hakushaku to yousei.
Anno: 2008
Genere: soprannaturale, romance
Numero episodi: 12
Trama: La storia,  ambientata nell'epoca Vittoriana inglese, segue le avventure di una diciassettenne Lydia Carlton un "dottre delle fate", il sui potere è appunto vedere le fate. Mentre era su una nave per andare a trovare il padre a Londra il conte Edgar J. C. Ashenbert, autoproclamatosi Conte Cavaliere Blu, le chiede aiuto per trovare la spada dei Merrow, che gli permetterebbe ufficilamente di reclamare il titolo, e per decifrare alcuni indizi, scritti proprio dalle fate, che dovrebbero condurre a quest'ultima. Lydia, sebbene felice che qualcuno le chieda aiuto come dottore delle fata, è ben conscia che il conte nasconde molti segreti...

La serie prosegue oltre a dove si ferma il manga, e visto il successo avuto dai romanzi, spero che presto arrivino anche quelli in qualche modo in Italia.

Senkarea
Anno: 2012
Genere: romance, soprannaturale
Numero episodi:12
Trama: Chihiro Furuya, è uno studente con una fortissima passione per gli zombie tanto da volersi fidanzare con una ragazza zombie. Quando il suo gatto muore Chihiro tenta di riportarlo in vita usando un vecchio manoscritto trovato nel suo armadio, che descrive come creare una pozione per far resuscitare i morti. Durante i suoi tentativi verrà aiutato da Rea Sanka, una compagna di classe con cui stringe amicizia, Rea ruba una piccola parte della pozione e la beve nel tentativo di suicidarsi, ormai esaurita dall'eccessiva pressione del padre, ma non riesce ad uccidersi. Scoprendo che la vita di Chihiro è in pericolo a causa di suo padre, Rea fugge di nuovo ma viene raggiunta dal padre con il quale inizia una discussione. L'uomo inavvertitamente colpisce Rea, che precipita incidentalmente dal burrone (scontrandosi nella caduta contro un ceppo appuntito) e muore; tuttavia come risultato di aver bevuto la pozione, la ragazza ritorna come zombie...

Premetto che mi sono guardata solo l'anime, però è davvero molto carino.


Strike the blood
Anno: 2013
Genere: soprannaturale, azione
Numero episodi: 24
Trama: La storia racconta le avventure del giovane Kojo Akatsuki, il quarto progenitore, cioè quello che viene considerato in assoluto il vampiro più potente del mondo. Kojo è però un normale adolescente che vive nel distretto dei demoni, va a scuola e si occupa della sorella minore. Nonostante ciò i poteri del giovane ragazzo rischiano di scatenare in Giappone una grande catastrofe; per questo l'organizzazione governativa Lion ha deciso di sorvegliare il vampiro servendosi di una loro agente: Yukina Hirameki, suna ragazza che ha la stessa età di sua sorella minore e che, se necessario, dovrà arrivare addirittura ad ucciderlo. 

Ben fatto, sebbene ogni tanto noti qualche nota tragica, non sprofonda mai nell'apocalittico.


Umineko no Naku Koro ni
Anno: 2009
Genere: horror, mistero, soprannaturale
Numero episodi: 26
Trama: Seguito delle serie di Higurashi no Naku Koro ni, Umineko no Naku Koro ni ("Quando piangono i gabbiani") si svolge nei giorni tra il 4 e 5 ottobre 1986, quando Kinzo Ushiromiya, capo di una nota famiglia benestante, è in fin di vita, e otto dei suoi familiari arrivano sull’isola privata di nome Rokkenjima per dividersi l’eredità dopo la sua morte. Sull’isola vivono anche altri tre parenti dell’uomo, cinque domestici e il suo medico personale. Ma ecco che improvvisamente si scatena un violento tifone che intrappola tutti sul luogo, e subito dopo inizia a verificarsi una misteriosa catena di omicidi che sembrano portare ad un'unica spiegazione: il ritorno della leggendaria strega Beatrice.

All'inizio non mi ispirava molto, ma guardandolo mi ha appassionato.

venerdì 24 ottobre 2014

Manga inediti consigliati per Halloween



Riprendiamo da dove ci eravamo interrotti questa mattina verso l'una: i manga. Gli editi sono messi, ora non resta che mettere gli inediti (fosse facile!) consigliati per Halloween. Ovviamente io scelgo sempre tra i manga che mi piacciono...
Ho suddiviso le serie in tre categorie anche stavolta: one-shot, volumi unici, serie brevi e serie lunghe.


One-shot

Titolo: Hitomi Kara Destiny
Autore: Tsukuba Sakura
Anno di pubblicazione: 2008
Casa editrice: Hakusensha
Trama: Umi è da sempre cagionevole di salute, infatti quando era piccola era spesso malata e passava molto tempo in casa. Una volta rischiò addirittura di morire a causa della febbre alta. Ma fortunatamente la febbre sparì come per magia, lasciando alla ragazza un segno azzurro mare a forma di stella sulla fronte. Ormai sedicenne, Umi è una ragazza come tante, che sogna solo di avere un ragazzo e potersi innamorare. Un giorno però dal nulla spunta fuori un ragazzo e non è un qualunque essere umano, bensì il re del mondo dei demoni a cui Umi era legata da piccola, lo stesso che in realtà le aveva salvato la vita.... 

Hitomi Kara Destiny è una storia carinissima, dolce e senza niente di spaventoso o cupo, tradotta amatorialmente in inglese da Aerandria, è stata tradotta in italiano da DC Scanalation.

Volumi unici

Titolo:  Bloody Kiss
Autore: Yagami Rina
Anno di pubblicazione: 2010
Casa editrice: Shogakukan
Trama: Wakaba non ha stranamente nessun ricordo del suo primo amore, che ha incontrato quando era bambina. L'unica cosa che sa per certo è che il ragazzo ha un ciondolo uguale al suo. Un giorno, a causa dei pettegolezzi sui vampiri, Yukito finisce per andare nella stessa scuola della ragazza e i due si incontrano. Wakaba, che sente guardandolo come uno strano déjà vu, scopre ben presto che il ragazzo ha il suo stesso ciondolo e si convince quindi che è lui il suo primo amore... Quando la ragazza si fa avanti e gli parla del passato, Yukito sembra molto sorpreso che lei ricordi qualcosa. Tuttavia il ragazzo allontana Wakaba dicendole di dimenticare tutto quello che riguarda il suo primo amore...

Bloody Kiss di Yagami Rina è un manga un po' alla Twilight e con questo penso di aver detto tutto. Ad occuparsi della traduzione italiana (l'ho scoperto or ora) è il sito shojo universe scan, che permette di accedere ai progetti solo a patto di iscriversi al forum e postare cinque messaggi (non è male, ragazzi. C'è chi chiede cose più assurde.). La traduzione inglese (quella che ho letto io) è a opera di Chibi Manga.


Titolo: Zoku - Kindan No Koi Wo Shiyou
Autore: Tomu Ohmi
Anno di pubblicazione: 2001
Casa editrice: Shogakukan
Trama:  Vi ricordate i protagonisti del manga Forbidden love, edito dalla GP? Beh, "Zoku - Kindan No Koi Wo Shiyou" è il prequel di quel manga (e per chi se lo chiede esiste anche un prequel di questo prequel, ma ho preferito mettere questo che è più vicino alla storia del manga pubblicato in Italia.). Questo manga quindi racconta altre avventure di Hisako e Yato.

La traduzione amatoriale in inglese è opera di Shojo Magic. Non ho trovato chi ha tradotto questo volume. Scanduzioni però si è occupato della traduzione del prequel per chi lo vuole leggere.




Titolo: Bara to juudan
Autore: Kayoru
Anno di pubblicazione: 2011
Casa editrice: Shogakukan
Trama: Himemiya Mitsuki è una quindicenne qualunque che frequenta la scuola, è segretamente innamorata del suo vicino di casa e vive serenamente la sua adolescenza. Improvvisamente però, il giorno del suo compleanno la ragazza si ritrova ad affrontare qualcosa di incredibile: la ragazza infatti si rivelerà essere un vampiro, la cui natura era stata sopita per quindi anni, e a darle la caccia ci sarà proprio il ragazzo di cui è innamorata...

Altro manga, non proprio alla Twilight, ma quasi. La traduzione italiana non è delle migliori, in inglese potete trovarlo qui


Serie Brevi


Titolo: Sarashi Asobi 
Autrice: Tobina Touya
Anno di pubblicazione: 2008
Casa editrice: Hakusensha
Volumi: 2
Trama: Uno shinigami, annoiato dalla sua attuale vita, decide per ammazzare il tempo di interagire con il suo nuovo "incarico", una ragazza di nome Ren Ohba. Ren è una ragazza che non riesce ad essere pienamente sincera con chi ha intorno e per questo viene spesso fraintesa, tuttavia è davvero una ragazza dolce e gentile. Ben presto, trasgredendo al suo lavoro di Shinigami, Ai finisce per salvarla. Quali saranno le conseguenze? Cosa accadrà?


Di Sarashi Asobi ho già abbondantemente parlato in un altro post, per cui invece di scrivere altro, vi invito a dare un'occhiata a quello^^!


Serie Lunghe 

Titolo: Hana to Akuma 
Autrice: Hisamu Oto
Anno di pubblicazione: 2007
Casa editrice: Hakusensha
Volumi: 10
Trama: Al''incirca quindici anni fa Vivi decise di lasciare il mondo dei demoni per trasferirsi a vivere in quello umano. Un anno dopo il demone trova una bambina appena nata abbandonata in mezzo al nulla e decide di tenerla con se senza nessuna ragione apparente. Poichè il sorriso della piccola è bello come un fiore, i servitori decidono di darle il nome "Hana". che significa fiore. Da allora Vivi vive con Hana... 

Di Hana to Akuma ci sarebbe da dire un infinità di cose, potrei tesserne le lodi per ore e ancora non renderei quanto immensamente mi è piaciuto. In Italia il manga è tradotto da Scanduzioni, io l'ho letto tutto in inglse ed è meraviglioso (lo trovate qui).

Manga adatti ad Halloween e arrivati in italia



Cari lettori, mi stavate aspettando? Io non vedevo l'ora di mettere questo post, ma sono stata trattenuta da forze esterne u.u
Mi scuso, so che è tardi, tecnicamente avrei saltato un giorno, comunque eccoci qui a parlare finalmente di manga!
La cosa più difficile nello scrivere questo post, che ovviamente non poteva mancare, è stato trovare dei manga che non fossero infiniti, ma che comunque avessero qualcosa di magico o spaventoso. Qualcosa comunque riguardante almeno una delle "creature" di Halloween...
Ho deciso, più o meno saggiamente, di dividerli in 3 categorie: volumi unici, serie brevi (massimo 5 volumi), serie lunghe (massimo dodici). Ero tentata di creare una sezione a parte per i manga di Kaori Yuki, in generale è un autrice molto cupa e adattissima ad Halloween, ma poi c'ho ripensato e li ho messi insieme agli altri. Ciò detto tenete presente che i suoi saranno i manga più cupi.
Attenzione, domani (o meglio oggi) arriverà il secondo post sui manga perfetti per il periodo di Halloween e che riguarderà quelli non ancora arrivati in Italia.


Volumi unici

Titolo: Blood Hound - Il club dei vampiri
Autore: Kaori Yuki
Editore: Panini Comics
Collana: Planet Manga
Data di Pubblicazione: Aprile 2009
Prezzo: € 5.50 
Trama: Nell'ultimo periodo nella città di Rion Kanou, la nostra protagonista sono sparite molte ragazze e i corpi sono poi stati trovati dissanguati. Quando anche la sua migliore amica scompare nel nulla, per di più dopo averle confessato una cosa assurda, la ragazza decide di indagare e parte dall'unico indizio reale che ha: l'host club Krankenhaus. Con uno stratagemma per niente sottile Rion si fa assumere così da poter continuare ad indagare, ma presto una verità sconcertante le si presenterà davanti: infatti sembra proprio che coinvolto in tutta la faccenda dei rapimenti ci sia un vampiro.
Il mio candido parere: stranamente questa è una delle poche opere della Yuki ha non essere tetra all'inverosimile, per questo penso che meriti davvero.



Titolo: Clematica Shoe Store
Autore: Mayu Sakai
Editore: Panini Comics
Collana: Planet Manga
Data di Pubblicazione: Febbraio 2013
Prezzo: € 7.90 
Trama: Esiste un luogo dove si realizzano calzature in grado di far avverare i desideri. Tutto quello che bisogna fare è chiedere al proprietario di fabbricare un paio di scarpe che realizzino il proprio desiderio, ma può essere uno soltanto e lui ne può fabbricare un solo paio a persona. Questo è il filo conduttore che lega tra loro le quattro storie di cui è composto questo volume. Ogni storia è diversa, il genere spazia dal romantico all'horror, e nella maggioranza delle storie non c'è lieto fine. Mayu Sakai, autrice ormai famosa in Italia per le sue storie shōjo (sono finalmente riuscita a fare quel benedetto accento sulla o!), ci mostra con questo manga dalle tinte decisamente fosche la sua capacità di essere eclettica, regalandoci volendo anche un volume adatto ad Halloween.


Serie brevi

Il primo manga che mi è istantaneamente venuto in mente pensando ad Halloween è stato proprio questo. Monster School però è un manga di una casa editrice che ormai ha interrotto la pubblicazione di manga. Ho deciso di metterlo lo stesso, anche se è magari di difficile reperibilità, in vista dell'ormai prossimo Lucca comics.

Titolo: Monster School - St. Lunatic High School
Autore: Majiko!
Editore: Play press
Data di Pubblicazione: 2004
Numero volumi: 2
Trama: Un giorno Acchan viene assunto per fare il professore di una scuola molto particolare: il corso serale infatti è seguito da mostri che la nostra povera Niko dovrà avere per compagni di classe. L'unico che assomiglia di più ad un umano è Ren, un ragazzo silenzioso e affascinante, che aiuterà la ragazza in diverse occasioni e sarà anche l'unico a starle davvero vicino.
Una piccola avvertenza: il manga è shōjo, ma con pochissimi tratti romantici. 


Titolo: Alichino
Autore:  Shurei Kouyu
Editore: Panini Comics
Collana: Planet Manga
Data di Pubblicazione: 2005
Numero volumi: 3
Trama: Il nome “Alichino” indica delle creature demoniache, capaci di sedurre con la loro bellezza gli esseri umani dotati di scarsa forza di volontà, e di divorarne il cuore.
Pur conoscendo la verità sulla natura di questi esseri infernali, una ragazza (il cui fratello si trova in coma) si rivolge a Tsugiri, il protagonista del manga, dichiarandosi disposta a sacrificare la propria vita a un Alichino, pur di salvare il fratello. Con la morte di quest’ultimo, e la conseguente materializzazione di un Alichino al fianco della ragazza, Tsugiri si sente in dovere di intervenire di persona. 
Cosa si nasconde nel passato di questo personaggio così ambiguo, che sembra conoscere molto bene gli Alichino? Da dove vengono esattamente queste creature, e qual è il loro scopo?
Una piccola avvertenza: anche se i disegni sono bellissimi, la storia è parecchio ingarbugliata e quando inizia a prenderti i volumi si interrompono.


Titolo: Fairy Cube
Autore:  Kaori Yuki
Editore: Panini Comics
Collana: Planet Manga
Data di Pubblicazione: 2007
Numero volumi: 3
Prezzo: € 5.50 
Trama: Ian non è un ragazzo come gli altri: fin da piccolo ha la capacità di vedere le fate, inoltre solo lui può vedere il suo "doppio" che lui ha battezzato Tokage perché i suoi occhi rossi e i capelli verdi gli ricordano una lucertola. Ian è emarginato, tutti lo prendono in giro e lo maltrattano perché lo ritengono un bugiardo. L'unica persona che gli si è mai avvicinata è Rin, una ragazza sua amica d'infanzia, a cui Ian aveva mostrato le fate, perciò lei gli crede. La vita già difficile dei due ragazzi si complica quando iniziano a verificarsi misteriosi delitti soprannominati "omicidi delle fate" perché sotto ad ogni cadavere si forma una pozza di sangue a forma di ali. Ian forse ha capito chi è il misterioso assassino, e insieme a Rin cercherà di smascherarlo.



Titolo: Ludwig
Autore: Kaori Yuki
Editore: Panini Comics
Collana: Planet Manga
Volumi: 4
Data di Pubblicazione: Febbraio 2013
Prezzo: € 5.00
Trama: C'era una volta, tanto tempo fa, in un reame di cui ormai nessuno ricorda il nome (o almeno io davvero non lo ricordo) uno splendido principe. Il suddetto principe era affascinante quanto capriccioso, egocentrico, aggressivo e incredibilmente narcisista. Un giorno partì, "incoraggiato" dal padre (che lo butta fuori di casa), insieme al suo più fedele servitore, alla ricerca della sposa ideale. E questa è più o meno la trama di fondo di Ludwig, in cui Kaori Yuki rivisita le favole che tutti conosciamo, rendendole ancora più cupe e sanguinose di quanto non fossero all'inizio.  


Serie lunghe

Titolo: God Child
Autore:  Kaori Yuki
Editore: Panini Comics
Collana: Planet Manga
Data di Pubblicazione: 2005
Numero volumi: 11
Prezzo: € 4.00
TramaNella metà del diciannovesimo secolo, in una Londra sgargiante di balli, tra la nobiltà indifferente alle sofferenze delle persone comuni, spicca decisamente per bellezza e fascino un giovane conte. Capelli neri come l’inchiostro e occhi verdi-dorati che ricordano quelli dei gatti, un viso bellissimo, un portamento elegante e un carattere misterioso. Cain Hargreaves è famoso per il suo strano Hobby: collezionare veleni. Il conte Hargreaves , che ha ereditato titolo e fortune dopo la morte del padre, è molto chiacchierato anche per un’altra ragione: intorno a lui succedono spesso omicidi, in cui lui stesso sembra coinvolto. Così si apre la serie God Child, con Cain ad un ballo, in cui ad un certo punto si scopre il cadavere di una ragazza decapitata.
Questo è solo l’inizio delle sue macabre avventure, in cui a fargli da accompagnatori ci sono la sorellastra Marywather, carina come una bambola, il fido maggiordomo Riff, e l’amico Oscar, pretendente di Mary.



Titolo: Forbridden Love
Autore: Tomu Oumi
Editore: GP Manga 
Data di Pubblicazione: 2005
Numero volumi: 10
Prezzo: € 4.30
Trama:Si dice che l'amore, quello vero, puro e incondizionato; possa resistere a qualsiasi ostacolo. Ma l'amore tra Hisako e Yato è maledetto e proibito perché Yato è una creatura davvero oscura... è un lupo che si trasforma in uomo solo al sorgere della luna. Può un amore sopravvivere alla struggente solitudine dell'essere così vicini quanto incommensurabilmente lontani allo stesso tempo... o finirà con il bruciare con lo stesso ardore con cui vengono consumate le poche ore a disposizione insieme... Hisako e Yato dovranno lottare contro tutto e contro tutti; contro il destino, contro la gente, contro i pregiudizi... e anche contro la loro stessa paura di amare in modo vero, puro e incondizionato
Una piccola avvertenza: Questo manga contiene scene abbastanza esplicite, però è molto dolce, e la storia tra lei e il licantropo mi sembra comunque adatta ad Halloween.


Un'ultima cosa: qui sono presenti solo manga conclusi.

mercoledì 22 ottobre 2014

Silver. La porta di Liv di di Kerstin Gier



Come avevo già scritto in un altro post, il 6 novembre uscirà il seguito di Silver. Il titolo annunciato però era Gold, cosa caspita è successo? Beh, a quanto pare la decisione di cambiare il titolo non è stata presa dalla Corbaccio, ma dalla stessa Kerstin Gier e, a quel che ho capito, riguarderà anche la versione originale. I libri si intitoleranno tutti e tre "Silver" con in aggiunta un sottotitolo. In realtà io avrei preferito rimanere a Gold... u.u

Quindi ecco la nuova scheda del libro (cambia solo il titolo, ma comunque ...).

Titolo: Silver. La porta di Liv 
AutoreKerstin Gier
Casa editrice: Corbaccio
Data di pubblicazione: 6 novembre 2014
Pagine: 338
Trama: Liv è sconvolta: Secrecy, la misteriosa autrice del blog più frequentato della scuola, conosce i suoi segreti più intimi. Possibile? E cosa le nasconde Grayson, il suo "fratellastro" da quando la mamma di Liv è andata a vivere con il padre di lui, trascinando anche Liv e la sorellina Mia in questa nuova avventura? Soprattutto, quale presenza oscura si aggira nottetempo negli infiniti corridoi del mondo dei sogni di Liv, un mondo che condivide con altre persone? E cosa significano gli improvvisi episodi di sonnambulismo di Mia? Incubi, misteriose apparizioni, cacce notturne, non favoriscono certo i sonni di Liv che di giorno, inoltre, è alle prese con una nuova famiglia decisamente complicata anche se con personaggi molto intriganti a partire da Henry per arrivare alla vecchia nonna. E con il fatto che ci siano in giro parecchie persone che hanno ancora dei conti in sospeso con lei, di giorno e di notte...


La storia di Halloween (già sentita e risentita, ma va beh!)


Dopo aver elencato e consigliato un mucchio di telefilm per questo periodo, e aver parlato di libri e di streghe, mi sembra giusto (forse era meglio farlo prima, ma pace) parlare un attimo della storia di Halloween, delle sue origini e delle sue leggende...


Le origini 

Possiamo rintracciare le radici della festività conosciuta come Halloween in Europa, specificatamente nella civiltà Celtica. Questo popolo festeggiava l’inizio del nuovo anno il 1°novembre: giorno in cui si celebrava la fine della stagione calda e l’inizio dell'inverno. La notte tra il 31 ottobre e il 1° Novembre era il momento più solenne e rappresentava la celebrazione di “Samhain”, fulcro di molte leggende. Per i Celti, popolo contadino (anche perché, chiariamo, a quei tempi che scelta c'era?), la ricorrenza che segnava la fine dei raccolti e l’inizio dell’inverno assumeva una forte rilevanza in quanto portava ad un radicale cambiamento nelle abitudini. Questo è il periodo in cui si macellava la carne per conservarla per l'inverno.


Perché travestirsi

I Celti (e credo anche gli wiccan) erano convinti che la notte del 31 ottobre il confine tra i mondi si assottigliasse. I celti erano anche convinti che Samhain, Signore della Morte e Principe delle Tenebre, chiamasse a sé  gli spiriti dei morti, permettendo al mondo degli spiriti di unirsi al mondo dei viventi (se succedesse in Italia, gli spiriti del mondo dei morti gli direbbero "col cavolo!"). Esiste addirittura una leggenda dove tutte le persone morte l’anno precedente tornano sulla terra la notte del 31 ottobre, in cerca di nuovi corpi da possedere (non ricorda un po' la fine del film "La sposa cadavere" questa cosa?). Per evitare ciò i bambini andavano di casa in casa raccogliendo legna per formare un enorme falò al centro della cittadina. Quando il falò bruciava, nei villaggi ogni altro fuoco doveva essere spento, per evitare che gli spiriti maligni venissero a soggiornavi.
Per spaventare gli spiriti, inoltre, le persone andavano in giro mascherate, indossando le pelli degli animali uccisi e poi offerti in sacrificio (credo di preferire la versione più commerciale di questa festa e i bambini travestiti da Batman). Da qui è nata l'usanza di travestirsi. Anche se oggi chi lo fa, lo fa solo per divertimento credo. xD


La storia di Jack o'lantern 

La zucca intagliata è universalmente considerata il simbolo di Halloween. La storia che sta alla base di questa usanza è quasi una vecchia favola.

C'era una volta, tanti anni fa, in Irlanda un vecchio fabbro di nome Jack. L'uomo non aveva fama di essere una brava persona, tutt'altro era un ubriacone e un avaro. Era una fredda notte di Halloween quando il vecchio, seduto al bancone di un pub davanti a un grosso boccale di birra, si imbatté nel Diavolo, venuto per reclamare la sua anima. Jack, che era furbo come una volpe, ma purtroppo evidentemente ubriaco stava per cedere la sua anima a Satana. Un lampo di sobrietà, o forse di furbizia permise però all'uomo di ingannare il Diavolo: con uno stratagemma Jack gli fece credere che gli avrebbe dato la sua anima in cambio, però, di un'ultima bevuta. Il Diavolo, così, si trasformò in una monetina da sei pence per pagare l'oste e Jack fu abbastanza veloce da riuscire a intascarsela ponendoci sopra una croce d'argento. Questo impedì al Diavolo di tornare alla sua forma originaria. Jack, allora, stipulò un nuovo patto: lo avrebbe lasciato andare purché questi, per almeno 10 anni, non fosse tornato a reclamare la sua anima. Satana, che non ci teneva a rimanere una monetina, sebbene contrariato, accettò. 
Dieci anni dopo, Jack e il Diavolo si incontrarono di nuovo e Jack, sempre con uno stratagemma, riuscì nuovamente a sfuggirgli e a fargli promettere che non lo avrebbe cercato mai più. 
Quando Jack morì, a causa della sua vita dissoluta, non fu ammesso nel Regno dei Cieli e fu costretto a bussare alle Porte dell'Inferno; il Diavolo, però, che aveva promesso che non lo avrebbe cercato, lo rispedì indietro tirandogli addosso un tizzone infernale ardente. Jack se ne servì per ritrovare la strada verso il mondo dei vivi e, affinché non si spegnesse col vento, lo mise sotto la rapa che stava mangiando.
Si dice che da allora Jack vaghi con il suo lumino in attesa del giorno del Giudizio (da qui il nome Jack'o lantern, Jack e la sua Lanterna) e sia il simbolo delle anime dannate ed errabonde. 

Quando gli irlandesi si diressero in America, portarono con sé questa leggenda e usarono le zucche, più comuni, invece che le rape che erano poco diffuse. Da allora, la zucca intagliata con la faccia del vecchio fabbro e il lumino all'interno, è il simbolo più famoso di Halloween.

martedì 21 ottobre 2014

i gadgets di Halloween


In questo articolo parliamo di gadgets! Non mi riferisco alle decorazioni, ma proprio ai gadgets!
In realtà oggi avrei dovuto parlare della storia di halloween, il post era quasi pronto, ma dopo aver girato per negozi e visto più roba di Halloween di quella che pensavo non ho resistito. E quindi eccomi, da persona a raccontarvi un po' di gadgets, di quelli che si trovano in giro e su internet. :3

Partiamo da quello che mi ha dato l'idea di questo post: le unghie finte. Le ho trovate in uno di quei negozini tutto a novantanove centesimi, il che non è molto rassicurante, ma comunque sono molto carine, non pensate? I mi sono innamorata di quelle con la strega.... e di quelle con i pipistrelli.... quelle con la zucca invece non sono un gran che, ma tutto dipende dai gusti. Anche quelle con i ragni sono carinissime! Visto il prezzo resistere e non comprarle era impossibile!


Su Ali express, un sito un po' in stile ebay (o almeno così sembra) di cui prima di questo mese ignoravo l'esistenza,  ci sono diverse ciabatte pelo a forma di zampa. unghie nere incluse! Mi sembravano abbastanza adatte ad Halloween così ho pensato di parlarne in questo post gagettoso.<3
Le pantofole ci sono di diversi colori e in diverse fantasie. C'è la variante blu colore unito con unghie nere, in stile mostro (di cui non sono riuscita a scaricare la foto), è molto carina^^!
Il costo è di 13 dollari, meno le spese di spedizione, che sinceramente non ho idea di quanto ammontino. Un post sulla pagine principale del sito diceva "Spedizione gratuita", ma non so se si applichi a tutti i prodotti.


Su Amazon c'è di tutto (ma veramente di tutto. Prima o poi ci potremo ordinare anche la pizza!): dai costumi alle caramelle.
Nella categoria gadgets ho trovato un mucchio di cose carinissime! Primi fra tutti i timbri! Quelli da bambini colorati sono un amore, sebbene costino più di quel che pensassi (vengono € 6.00). Gli altri, con i fantasmi, non ho capito se sono o meno anche musicali, ma credo di no visto che costano solo 49 centesimi al pezzo. Ovviamente lo stampo è nero, però sinceramente mi attirano più di quelli colorati.

Un'altra cosa carinissima che ho trovato su amazon? Gli orecchini! Ora quelli con ragno e ragnatela sono un tantinino brutti, almeno a me il ragno non piace per niente... la ragnatela però è carina e poi costano pochissimo! <3
Gli altri, quelli con la  strega e quelli a forma di zucca, anche questi costano pochissimo. Ovviamente sul sito ce ne sono tantissimi, ma il prezzo sale di molto a seconda del materiale e anche di quanto sono carini. Io mi sono innamorata di un paio a forma di fantasma  e di un altro paio a forma di pipistrello che però costano un po' troppo. Abbordabili ci sono un paio con i ragni, che non sopporto (si capiva anche prima vero?)

Per gli amanti delle cose elettroniche e di halloween, che sono disposti a spendere un po' di più ci sono tantissime chiavette usb carinissime. I prezzi vanno dai €10 ai €40 circa, a seconda della forma e sopratutto della capacità della chiavetta. Cercando però, purtroppo, non ne ho trovata nessuna a forma di strega o di vampiro o di fantasma. Ci sono rimasta un pochino male... almeno una a forma di scopa potevano farla!

Sempre su Amazon ci sono anche diversi portachiavi carini, alcuni luminosi.

Esistono poi tutta a una serie di stampini per dolci o ghiaccioli fatti essenzialmente per Halloween, ma che siccome mi piacciono tantissimo io uso tutto l'anno. Si trovano in giro su internet o nei negozi. I primi due nell'immagine (la bara e i gufi con la luna) li ho trovati in un negozio a poco meno di €2.50, mentre gli altri me li ha regalati una mia amica. Ovviamente ce ne sono altri, dove ho preso quei due ce ne erano tantissimi. Anche per ghiaccioli, li ho comprati a forma di pipistrelli, erano un'amore a dir poco. Ma c'erano anche degli stampini a forma di zucca e di fantasma... Io avrei praticamente comprato tutto il reparto, ma ho dovuto limitarmi per ovvie ragioni u.u

Era tentata di inserire anche le candele, ma alla fine ho deciso di metterle tra le decorazioni.
Spero che questo post vi sia piaciuto, lettori^^!