domenica 31 gennaio 2016

Shadowhunters 1X02



Mi ero ripromessa di farlo, e quindi eccomi qui, dopo molta sofferenza e costrizione - si, perchè mi sono dovuta autoimporre di vedere quella schifezza - a scrivere una recensione sul secondo episodio di Shadowhunters.
Ho iniziato l'episodio con una convinzione profonda: è impossibile, totalmente, che faccia schifo quanto il primo doppiato. Ma come al solito la vita ti sorprende e i telefilm in particolare sono bravi a non mantenere le aspettative. Per farla breve niente, e voglio sottolinearlo NIENTE, avrebbe mai potuto preparare qualcuno alla schifezza dell'episodio 2.

Dunque l'episodio inizia con la pessima recitazione dei tre personaggi principali, nella fattispecie quella della protagonista, che anche non doppiata continua a fare schifo. Dopo di che effetti speciali, colpo al cuore per quello che doveva essere "L'Istituto", dialoghi tra il banale e l'idiota e... un tizio. Quando è apparso tutti si sono posti la stessa domanda di pel di carota, inclusa io:


Al che l'attore che interpreta Jace ha dato una risposta che per chiunque abbia letto il libro o guardato il film non ha assolutamente senso:


Al che io ho detto "No, seriamente, chi è?". Quello dovrebbe avere la stessa età dei genitori di Jace e Clary? Ma siamo seri? No, sul serio, via, ditemi chi cavolo è e smettetela con gli acidi che vi fanno male!
La storia continua con altre battute banali, salti temporali, Izzy che si comporta gentilmente con Clary, personaggi stravolti, personaggi inesistente che muoiono, vengono torturati o altro, scenografie stravolte, ambientazioni ridotte a una schifezza totale ecc.. ecc..
Il fondo si è toccato quando siamo andati nella Città Silente: nel libro e mi pare anche nel film, alla città si accede da una cripta in un cimitero e a far entrare Clary e Jace è proprio uno dei fratelli silenti. Sulla porta della cripta, come monito, c'è scritto: "Facilis Descensus Averni", la discesa all'inferno e facile. C'è un che di maestoso in questo. 
Nel telefilm si trova in un angolo diroccato sotto un ponte, epica la scena di Simon che si scalda con il fuoco in quella specie di grande botte di ferro in stile senzatetto,
Tutto nella città silente sembra di plastica, inclusi i fratelli silenti, tanto che mi è venuto spontaneo chiedermi se per caso non avessero riciclato qualche datato addobbo di Halloween. Fintissimi gli scheletri e le ossa, i fratelli silenti se non erano manichini ne avevano l'aspetto. Il faretto che manda la luce dall'alto poi è qualcosa di incommentabile.. L'unica cosa positiva di questa scena è che si trovava quasi alla fine dell'episodio e tu sapevi che presto tutto sarebbe finito e saresti potuto andare a fingere che niente di tutto questo era successo davvero.
Purtroppo avevo di nuovo sottovalutato i "geniali" ideatori della serie, che hanno continuato nella loro schifezza tirando fuori dal cappello un altro bel salto temporale: Clary scopre che è figlia di Valentine (nella serie la ragazza lo scopre alla fine del primo libro, ma va bene, mettiamolo all'inizio, tanto più schifo di così non può fare). La ragazza lo scopre quando la punta di una spada di carta stagnola le si conficca lievemetne sulla fronte.... (io ho voglia di piangere, voi no?).
Rassicurata dall'incombente fine dell'episodio, ho guardato i restati minuti serena... per scoprire poi che al peggio non c'è mai fine: vedi rapimento di Simon. =_=

E con questo direi che termino quella che doveva essere la mia avventura con Shadowhunter, a voi coraggiosi (o masochisti) che lo continuerete porgo auguri di "Lunga vita e prosperità".

domenica 24 gennaio 2016

Il castello errante di Howl di Diana Wynne Jones


<<Prendi una stella cadente con tatto.
Alla mandragola dona un bambino.
Gli anni passati che fine hanno fatto?
Chi taglia al Diavolo il piede caprino?
Delle sirene come odo il canto?
E dell'invidia come evito il pianto?
Ancora, ancora: 
Qual'è il mulinello
Che spinge l'onesto oltre ogni tranello?
Di cosa si tratta decidilo tu 
E aggiungi, a questo, una strofa in più.>>

Complice la mancanza di telefilm e il clima natalizio, mi è venuta voglia di rivedere vecchi capolavori e cosa è meglio delle opere del grande Miyazaki nel clima natalizio? Vedere il film "Il castello errante di Howl" mi ha fatto immediatamente venire voglia di leggere il libro.


Titolo: Il castello errante di Howl
Autrice: Diana Wynne Jones
Editore: Kappalab
Data pubblicazione:  2013
Prezzo ebook:  € 15,00
Trama: La giovane Sophie vive a Market Chipping, nel lontano e bizzarro paese di Ingary, un posto dove può succedere di tutto, specialmente quando la Strega delle Terre Desolate perde la pazienza. Sophie sogna di vivere una grande avventura, ma da quando le sorelle se ne sono andate di casa e lei è rimasta sola a lavorare nel negozio di cappelli del padre, le sue giornate trascorrono ancor più tranquille e monotone. Finché un giorno la perfida strega, per niente soddisfatta dei cappelli che Sophie le propone, trasforma la ragazza in una vecchia. Allora anche Sophie è costretta a partire, e ad affrontare un viaggio che la porterà a stipulare un patto col Mago Howl, a entrare nel suo castello sempre in movimento, a domare un demone, e infine a opporsi alla perfida Strega.
Voto: 

La mia opinione: Quando ho detto alla mia migliore amica che stavo leggendo questo libro lei mi ha posto una domanda, che forse si sono posti in molti: "è meglio il libro o il film?". Dopo aver finito di leggere tutta la storia posso dire sinceramente che per "Il castello errante di Howl" la domanda è irrilevante: il libro infatti è così marcatamente diverso dal film da sembrare un opera a se stante. La trama del libro nel film è stata ripresa in modo vago e i personaggi sono stati molto modificati. Tanto per dirne una Sophie è la prima di tre sorelle, ha dei poteri magici e non ha niente di particolarmente gentile, al contrario del film. Howl poi era irriconoscibile, non si limitava ad essere vanesio, qui era proprio infantile al limite del ridicolo. La trama e i personaggi secondari sono stati cambiati poi in modi tanto marcati da rendere troppo difficile un qualunque confronto.
Parlando solo del libro, l'ho trovato davvero carino e i personaggi sono davvero interessanti, proprio perchè, come già ripetuto, sono davvero diversi da quelli del film. Sophie, cocciuta oltre ogni dire, poco scherzosa e a volte addirittura burbera, si è rivelata un personaggio assai più interessante nel libro che nel film. Howl invece l'ho trovato irritante, tanto.
Alcune cose non tornano tanto, tipo perché Howl non dice a Sophie che sa che lei è soggetta a una maledizione? E perchè se lei può parlarne non lo fa? E come mai le sue sorelle non fanno qualcosa per andare da lei?
Alcune trovate sono un tantino raccapriccianti, tipo il mago Sallivan e il principe Justin fatti a pezzi e ri-assemblatati insieme, ma rimane una lettura davvero molto carina, consigliatissima.

martedì 19 gennaio 2016

Le confessioni del cuore: finalmente arriva il cartaceo


Dopo un mucchio di tempo uscirà la prossima settimana (una settimana piena di nuove uscite a quanto sembra) "Le confessioni del cuore" di Colleen Hoover, già uscito il ebook 17 dicembre.
Non vedo l'ora di averlo per le mani...

Titolo: Le confessioni del cuore
Titolo Originale: Confess 
Autore: Colleen Hoover
Editore: Leggereditore
Genere: New Adult
Data d'uscita: giovedì 28 gennaio
Trama: A soli venti anni, Auburn Mason ha paura di aver perso ciò che aveva di più importante. Malgrado il dolore, le resta la voglia di lottare per rimettere sulla giusta strada un destino che sembra sfuggirle dalle mani, ma questa volta non dovrà esserci più spazio per errori e debolezze, tantomeno per l’amore. Owen Gentry è l’enigmatico artista proprietario dello studio d’arte di Dallas presso cui Auburn ha trovato lavoro. È un giovane brillante, di talento, verso il quale Auburn sente fin da subito di provare un’attrazione speciale. A quanto pare, la vita le sta regalando un’altra occasione per lasciarsi andare e ascoltare il proprio cuore. Eppure c’è qualcosa che rischia di minacciare la ritrovata felicità, un segreto che Owen vorrebbe relegare nel proprio passato ma che torna prepotentemente a galla. Owen sa che l’unico modo per non perdere Auburn è condividere con lei ogni aspetto della sua vita, ma la verità, come le opere d’arte, si presta a interpretazioni contrastanti, e una confessione, talvolta, può essere più distruttiva di una menzogna...

domenica 17 gennaio 2016

Notizie mangose per tutti noi!



Era un po' che piovevano news, ci sono stati molti annunci in questo periodo, quasi più ora che al comics. Pensavo quindi di riassumerli rapidamente qui.

Iniziamo dalla notizia più vecchia: stanno per concludersi in Giappone i manga Kamisama Hajimemashita di Julietta Suzuki, ormai arrivato al ventiduesimo numero, e Teen Bride di Minami Kanan.

La Flashbook ha annunciato quattro nuovi manga abbastanza carini e sopratutto brevi (di uno vi avevo già parlato):

Titolo: Figurati se mi piaci!
Titolo Originale: Kono ore ga omae nanka sukina wake nai
Autore: Chise Ogawa
Editore: Flashbook
Genere: Yaoi
Data d'uscita: marzo 2016
Volumi: 1 ( concluso)
Prezzo: € 6.90
Trama:  Fujima è un ragazzo molto carino ma un po’ subdolo, abituato ad abbindolare tutti semplicemente facendo gli occhi dolci. Gli unici a non cadere nel tranello sono gli amici di lunga data, che lo conoscono bene. In realtà, ci fu un altro suo compagno alle medie, con cui il suo bel faccino sembrò non funzionare: l’alto e taciturno Okachi, che durante uno scambio di battute gli disse in faccia di non provare amicizia per lui. E ora, proprio Okachi viene trasferito nella classe di Fujima! Che farai, Fujima? Lo eviterai? Farai come se nulla fosse? Cercherai di ottenere la tua vendetta? O non sarà, invece, che si presenterà una volta buona l’occasione per chiarirvi…?

Titolo: Alla capitale dei fiori
Titolo Originale: Hana no miyako de
Autore: Rihiro Takarai
Editore: Flashbook
Genere: Yaoi
Data d'uscita: Maggio 2016
Volumi: 1 ( concluso)
Prezzo: € 6.90
Trama: Molti anni prima dell’incontro fra Misaki e Arikawa, la loro stessa università era frequentata dal futuro professor Tsujimura e da Akira Hozumi, nonno di Misaki. I due, già grandi amici d’infanzia nonostante le differenti provenienze sociali, si ricongiungono alla facoltà di agraria dopo un periodo di allontanamento, dovuto all’improvvisa dichiarazione d’amore di Tsujimura per Hozumi. La ritrovata vicinanza finisce per far vacillare quest’ultimo, che confessa all’amico/amante di averlo respinto non perché non ricambiasse, ma unicamente perché la sua famiglia l’aveva promesso sposo fin dall’infanzia alla figlia di conoscenti altolocati, e lui non intende rifiutare, visti i benefici economici e sociali che questo matrimonio recherebbe…
In chiusura al volume, il movimentato ed esilarante epilogo di “Solo i fiori sanno”!

Titolo: Arrogant Heart’s Cry
Titolo Originale: Unubore heart’s cry
Autore: Ayuko
Editore: Flashbook
Genere: Shojo
Data d'uscita: USCITA CANCELLATA
Volumi: 2 ( concluso)
Prezzo: € 5.90
Trama: Yuri, studentessa di seconda superiore, in seguito a una delusione d’amore ai tempi delle medie ha cominciato a prendersi cura in maniera quali compulsiva del suo aspetto, e ora è ossessionata dalla sua stessa bellezza. Eppure, nonostante il suo aspetto da fotomodella, ancora fatica a trovare un ragazzo. Da un lato si è convinta che chiunque non l’apprezza non la meriti; dall’altro tutti i ragazzi le si dichiarano vengono considerati “non all’altezza”. Ma allora, qual è il problema? Forse che la bellezza esteriore non è tutto? E se si presentasse una situazione di conflitto, come, ad esempio, incontrasse un ragazzo considerato all’altezza che, però, non sembra apprezzarla in particolar modo?
Ancora una volta Ayuko ci propone una storia psicologica e introspettiva, dove, per una volta, protagonista non è la ragazza brava e simpatica amata da tutti, ma una ragazza difficile e un po’ spocchiosa. Riuscirà Yuri a smussare le asperità del suo carattere, cominciando a prendersi cura di sé in maniera non solo esteriore, come da lei fatto finora?

Titolo: After School Ponytail
Titolo Originale: Houkago ponytail
Autore: Teko Tanaka
Editore: Flashbook
Genere: Shojo
Data d'uscita:  USCITA CANCELLATA
Volumi: 1 ( concluso)
Prezzo: € 5.90
Trama: Natsuki è una ragazza delle superiori un po’ “otaku”: appassionatissima di manga, è invece immune al richiamo di makeup, vestiti e accessori alla moda che fa perdere la testa alle sue compagne. Un giorno, mentre è al parco intenta a leggere il suo fumetto preferito, viene avvicinata da un losco individuo dall’aspetto trasandato e logoro. Quando lui comincia a lodare il suo aspetto, lei lo scambia per un pervertito e lo prende a calci, finendo per procurargli una frattura. In realtà lui è Kiritani Taichi, il suo mangaka prediletto, e il motivo per cui l’aveva avvicinata è che è alla ricerca di un modello per la protagonista del suo nuovo fumetto. Nonostante i tentennamenti iniziali Natsuki finisce con l’accettare di fargli da modella come risarcimento danni... è l’inizio di una lunga serie di incomprensioni, fraintendimenti, bisticci e… batticuori!
Debutta in Italia con questo delizioso volume unico Teko Tanaka, autrice dallo stile molto personale e dal travolgente umorismo, che ci ha ricordato per certi versi la Kyousuke Motomi dei primi tempi, e di cui ci siamo subito innamorati. Siamo certi che saprà conquistare anche voi!

Sarò sincera con voi, li ho tutti letti online e sono tutti carinissimi tranne quello della Ayuko, che mi è piaciuto il giusto. Quindi me li comprerò tutti! Non vedo l'ora di averli tra le mani >_<


La Planet ogni tanto annuncia manga carini e (stranamente) conclusi. E' il caso di Ichirei Shite Kiss che uscirà questo marzo.

Titolo: Frecce Velenose
Titolo Originale: Ichirei Shite Kiss
Autore: Yakko Kaga
Editore: Planet Manga
Genere: Shojo
Data d'uscita: 5 Marzo 2016
Volumi: 7 ( concluso)
Trama: An dedica tutta se stessa al tiro con l'arco da sei anni, ovvero da quando andava alle scuole medie. Tuttavia, proprio quando sta per finire il suo ultimo anno alle superiori, i suoi risultati cominciano a decadere. In preda a mille pensieri, An si vede costretta a rinunciare al club e a passare il titolo di leader al più giovane Yota Mikami, il quale ha grandi capacità da attirare immediatamente l'attenzione di An. Sarà forse lui a far cambiare idea alla protagonista?


La GOEN, che io amo anche se le sue uscite sono quello che sono, ha annunciato l'uscita di un manga sulle streghe!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Titolo: L'incanto della strega
Titolo Originale: Majo no Biyaku
Autore: Tomu Ohmi
Editore: GOEN
Genere: Shojo
Data d'uscita: Febbraio 2016
Volumi: 5 ( concluso)
Prezzo: € 4.95
Trama: Kaoruko è un’orfana cresciuta dalla nonna materna, la quale le ha insegnato tutte le proprietà curative delle erbe. La storia inizia due mesi dopo la morte dell’anziana donna, mentre la ragazza dirige l’erboristeria ereditata nel piano terra di casa sua. Un giorno appare un misterioso avventore in abito scuro: Kaname Hibiki rivela alla incredula negoziante che sua madre è viva ed è una strega nera, mentre la sua defunta nonna era una strega bianca, e per questo la nonna aveva sottratto la nipote alla genitrice. Per un motivo ancora misterioso gli oscuri poteri della madre vengono trasferiti alla figlia, e lei avrà bisogno di protezione…

Che dire? Il 2016 inizia bene!

sabato 16 gennaio 2016

Shadowhunters 1X01


Uno dei miei più cari amici oggi mi ha detto che avrebbe letto molto volentieri un commento scritto da me sul nuovo telefilm Shadowhunters. Ovviamente a quel punto io ho pensato: potrei farlo. Insomma, chi mi frena? Non mi sono mai fatta problemi ad essere distruttiva nei confronti di una serie tv.
Perciò eccomi qui a parlarvi di quello che continuerò a chiamare Shadowhunter finchè non mi verrà in mente un miglior nome come alternativa.

La puntata inizia molto bene: un tizio viene seguito da tre ragazzi vestiti di nero, si vedono vari effetti speciali fino a che non si arriva davanti al Pandemonium, che doveva essere un club strafico e che invece sembra una bettola malfamata. Qui un Jace abbastanza decente si scontra con qualcuno che ha decisamente sbagliato mestiere (dentro di me prego che sia il doppiaggio a essere fatto male e che non faccia così schifo a recitare come sembra) e che qui interpreta Clary.
Dopo il salto temporale indietro nel tempo vediamo Luke, un Luke "abbronzato" che ha rivenduto la libreria per entrare a far parte della polizia (sul serio?) e che rifiuta la chiamata di Joslyn (non sta né in cielo, né in terra). Insomma un Luke che non è Luke, ma la cui recitazione è accettabile. 
La storia continua tra cambiamenti e vari stravolgimenti, che non sto a elencare (per chi non lo sapesse nel libro Maureen è una ragazzina di mi pare quindici anni, fan di Simon con una cotta per lui e la band di Simon è composta da cinque ragazzi incluso lui). Il più sconvlegente è indubbiamente l'aspetto ipertecnologico che hanno dato all'istituto (perché??????????????? DITEMI SOLO PERCHE'???????????????????????????), perfino Izzy vestita come una prostituta passa in secondo piano rispetto a questo. Poi come un istituto abitato da quattro persone sia diventata quello che sembra un laboratorio informatico pieno di gente che viene e che va rimane per me un mistero, ma va bene... 
Dopo di che, beh, si va avanti nell'insensatezza e nello stravolgimento (io sono una ragazza forte, posso farcela). Entriamo al Pandemonium - dove dovevano essere fin dall'inizio Simon e Clary - e troviamo due scagnozzi di Valentine (credibile che abbiano scelto una discoteca iperpopolata per fare lo scambio), vestiti come due mafiosi degli anni '30 e altrettanto ridicoli (inizio a chiedermi se il buget per i costumi non fosse basso, questo spiegherebbe i ridottissimi vestiti di Izzy). Qui Jace e compagnia bella iniziano a fare a botte, mostrando poteri jedi: gli antagonisti vengono colpiti anche se si vede che i colpi li sfiorano a malapena. Comunque gira che ti rigira Clary finisce per ammazzare qualcosa, torna a casa spaventata dove una recitazione di merda e il primo effetto speciale fatto male che vedo nella puntata rendono la scena... beh, quello che è.,,,
Dopo di altre scene sull'orlo della pessima recitazione arriviamo a vedere uno dei pochi attori abbastanza bravi a recitare interpretare quello che una volta era il personaggio più malvagio e seducente della serie e che ora è.... lui....
E nonostante i mafiosi degli anni '30 questa rimane una delle scene migliori di tutto il telefilm (anche se mi chiedo perchè Cernobyl, non mi pare che nel libro fosse lì, ma potrei anche sbagliarmi).
Lentamente arriviamo alla fine di questa odissea mal recitata dove accadono altre cose strane: la strana e insensata reazione di Jace a Clary, il fatto che Simon si tolga la giacca per coprire la ragazza quando esce fuori dalla chiesa nonostante lei sia praticamente più vestita di quanto non lo fosse prima con la maglietta nera semi trasparente.... Il tutto si chiude con dei meravigliosi titoli di coda che mai, davvero mai, si sono sentiti così amati prima della trasmissione di questo telefilm.

Cos'altro dire? Beh, per rendere giustizia al telefilm guarderò la seconda puntata sottotitolata, sarà sicuramente meglio di questo episodio... voglio dire peggio è difficile. 

giovedì 14 gennaio 2016

Jessica Jones: quando Netflix incontra la Marvel...



Nonostante l'app di Tv Show Time continui ancora e ancora a dirmi che sono indietrissimo con le serie tv, Jessica Jones continuava a chiamarmi allettante... ricca di promesse... e io ho ceduto. So resistere a tutto tranne che alle tentazioni.

Jessica Jones, personaggio dell'universo Marvel apparso -stando a wikipedia- per la prima volta in un albo a fumetti nel 2001, è stato trasposta da Netflix (che sembra ormai diventato sinonimo di qualità per le serie tv) in un telefilm di 13 episodi.

La storia è questa: Jessica Jones è un’investigatrice privata nella sua agenzia, la Alias Investigations. La ragazza ha un disturbo post-traumatico dovuto al fatto di essere stata per diverso tempo sotto il controllo mentale di Killgrave , un uomo con la capacità di manipolare le persone. In un mondo che dovrebbe essere reduce dalla distruzione dei film degli Avengers, molte persone con poteri soprannaturali iniziano a muoversi e anche Jessica è una di queste. Anafettiva, asociale, la protagonista ha contatti solo con Jeri Hogarth, un avvocato per cui lavora, Trish Walker , la sua amica e sorellastra e Luke Cage, un misterioso barista. La svolta avviene quando una coppia si presenta a casa di Jessica chiedendole di trovare loro figlia, che pare essere scomparsa.

Jessica Jones è interpretata da Krysten Ritter, un attrice che ha in passato interpretato una miriade di ruoli diversi (dalla svampita e stupida ragazzina in Versonica Mars, all'allegra amica di Rory in Gilmore Girls), e che qui veste i panni di un eroina che incarna la figura dell'anti-eroe; alcolizzata, distaccata e a volte violenta, Jessica Jones è ben diversa dall'idealismo che sembra avviluppare molti personaggi della Marvel. E' più vera, più umana. Mi sono sorpresa del fatto che la Ritter riuscisse ad incarnarla così bene. Tuttavia non è stata lei la migliore.
Io non sono una fan del Doctor Who, ma cavoli se David Tennant è bravo! Ho adorato Killgrave e questo nonostante fosse un antagonista!

In poche parole questa serie, che ha un cast di tutto rispetto, segue idee originali e non cade mai nello stereotipo, peccato però che ci siano delle cose che proprio non hanno senso. Tipo perchè la ragazza continui a non far riparare la propria porta o anche come mai nessuno entra per rapinarla. Forse all'inizio era una gag comica, ma poi la cosa diventa insensata. 

domenica 10 gennaio 2016

Promemoria per questo mese: Liselotte e la foresta delle streghe


Piccolo promemoria di cui tenere conto: questo mese, amanti di Natusuki Takaya, arriverà in Italia Liselotte to Majo no Mori, pubblicato dalla Planet. Ricordo a tutti che il manga è stato sospeso in patria.


Titolo italiano: Liselotte e la foresta delle streghe
Titolo originale: Liselotte to Majo no Mori
Autrice:  Natusuki Takaya
Volumi: 5
Status: in corso (sospeso)
Data di uscita: 28 Gennaio,
Costo: € 4,50
Trama: Liselotte è una nobile, apparentemente caduta in disgrazia, che vive in una casa spersa nel nulla con i suoi due servitori: due ragazzini gemelli, un maschio e una femmina, che la ragazza tratta più come amici che come servitori. Un giorno, mentre è nella foresta decisa a usare un lembo di terra per piantare qualcosa viene avvicinata da una donna con un lungo velo in faccia che tenta di farle mangiare delle mele e tratta in salvo da un ragazzo dai capelli bianchi, che però poco dopo le sviene addosso per la fame...
Il nuovo manga dell’autrice di Fruits Basket, Natsuki Takaya, sbarca finalmente in Italia e ci porta in un mondo fantasy che rievoca le atmosfere delle favole, per avvolgerle di romanticismo e mistero.

venerdì 8 gennaio 2016

Cambiamenti


Ciao a tutti, sono tornata!
Non temete, non è una minaccia! XD
Dunque, visto che il blog era così confusionario (ricordava l'interno della mia testa) che trovare le cose diventava complicato, ho deciso di cambiarlo un pochino.
Dunque, per facilitare la navigazione, o così spero, ho creato delle pagine (che verranno aggiornate mensilmente) con le recensioni. Per ora sono solo tre: manga, libri e telefilm. Di film e anime ce ne erano troppo pochi per poter fare effettivamente qualcosa. I tre sono in ordine alfabetico per titolo, e dovrebbero andare a sostituire l'infinito elenco accanto ai post.





Inoltre ho creato una nuova etichetta. "news", dove trovare anteprime e nuove uscite di un po' di tutto come al solito!
Dopo aver visto l'enorme quantità di post da mettere a posto ho anche deciso di limitare il numero di immagini usate per assegnare i voti ai libri nelle recensioni. Ci saranno le pozioni per tutto ciò che è anche solo lontanamente fantasy, vi metto qui sotto un esempio :

I cuori invece saranno per i romance:


E beh, per ultimo, c'è questa bellissima nuova grafica, per la primavera che spero arrivi presto, anche perchè non se ne può più della pioggia. Così il blog si è tinto di rosa! :3
Che altro dire,? A prestissimo, lo giuro!

sabato 2 gennaio 2016

Telefilm: i ritorni di questo mese e le nuove attesissime uscite.



Credo di non essere stata l'unica ad attendere, trepidante, che tv showtime annunciasse il ritorno delle serie che si godevano una meritata pausa. Perciò ecco le serie che torneranno - e che seguirò- questo gennaio più i trailer che riesco a trovare:


5/01/2016

Teen Wolf  5b
La mind season mi aveva lasciato la voglia di urlare! Per la prima volta da quando è iniziato, nei primi dodici episodi la storia non si è conclusa, ma ci ha lasciato a metà. Quanti interrogativi, quante questioni lasciate in sospeso.... quanto istinto omicida -verso Theo- non sfogato!



6/01/2016

2Broke Girls e American Horror Story
Due grandi ritorni per due telefilm agli antipodi: di uno (2broke girl) è quasi inutile sapere la trama perchè ogni episodio è quasi fine a se stesso, non di meno ti fa sbellicare dalle risate. Dell'altro invece, visto come stava andando la storia, l'interesse si è ridotto al minimo (e ugualmente mi chiedo se Matt Bomer sia ancora vivo).

7/01/2016

The Big Bang Theory, Mom e The Blacklist
Per quanto immensamente ami i primi due, comici, devo dire che il ritorno più atteso è indubbiamente per The Blacklist. Credo che la fine della mid-season avevesse lasciato tutti con il fiato sospeso, il fatto che Lizzy venisse catturata e rischiasse quindi di finire in mano ai suoi nemici... Lasciarci così è stato profondamente crudele!


10/01/2016

The Good Wife
Arrivata alla settima stagione, questo 11 gennaio torna la seconda parte della serie The Good Wife, in cui ormai l'interrogativo rimane uno solo: perchè accidenti Alicia non divorzia? Quanto meno ora lavora da sola...


12/01/2016

IZombie e Shadowhunters
Riprende la serie IZombie in cui la protagonista ha rovinato per la seconda volta il rapporto con quello che doveva essere l'uomo dei suoi sogni, la cura trovata sembra essere stata solo temporanea e non c'è assolutamente niente che vada per il verso giusto. Almeno a seconda del cervello che mangia, Liv riesce a farci ridere...



Il 12 è il giorno che entrerà nella storia (forse) per l'uscita del nuovissimo telefilm della ABC Family, Shadowhunter, di cui l'amatissima Netflix ha comprato i diritti. Ammetto di essermi persa molte notizie, nel momento stesso in cui ho visto che il 90% delle cose non tornavano (come trama, come caratterizzazione dei personaggi ecc...), ho chiuso gli occhi e guardato altrove o avrei finito per decidere di non vedere nemmeno il primo episodio...
La Trama:  Clary Fray è una ragazza qualunque: studentessa alla Brooklyn Academy of Art, vive con la madre Jocelyn in un appartamento di New York e passa le sue giornate tra l'arte e il migliore amico Simon Lewis. Il giorno del suo diciottesimo compleanno la ragazza passa la serata al Pandemonium Club, dove è unica spettatrice di un omicidio. Quando torna a casa, viene attaccata da un demone, ma l'assassino che aveva visto poco prima al Club, Jace Wayland, la salva. Il ragazzo è uno Shadowhunter, metà umano e metà angelo il cui compito è proteggere gli umani dai demoni. Ben presto si scoprirà che anche Clary è una di loro,...
 A voi il trailer:


19/01/2016

The Flash e Marvel's Agent Carter
Riprende The Flash, ma sopratutto inizia la seconda stagione del meraviglioso Marvel's Agent Carter!! Aspettiamoci azione e colpi di scena a non finire. Non vedo l'ora!


20/01/2016

Arrow e Supernatural
Ammetto di essere rimasta indietrissimo con Supernatural e di Arrow vi dico solo questo: se Felicity è morta ... farò come Regina di OUAT, andrò a cercare gli autori e se fossi in loro inizierei ad avere paura.

21/01/2016

DC's Legends of Tomorrow
Nell'anno 2166 il cattivo Vandal Savage sta per ottenere la sua vittoria finale che distruggerà l'umanità. Rip Hunter allora, un viaggiatore del tempo, decide di tornare nel passato, 150 anni nel passato, per mettere insieme un team di eroi per sconfiggerlo. I volti sono noti: Atom e sara lance/White Canarian, venuto da Arrow; e Hawkgirl,  Hawkman, Captain Cold, Heat Wave e Firestorm usciti da The Flash. 
Credo che possiamo tranquillamente considerare DC's Legends of Tomorrow la madre di tutti gli spin-off

26/01/2016

The Magicians
Passata inosservata ai più, questa serie, il cui primo episodio è davvero qualcosa di grandioso, riprenderà il 26 gennaio. Il pilot è già uscito verso metà dicembre ed è a dir poco fantastico. La serie ha tutte le premesse per diventare meravigliosa: abbiamo maghi, scuole di magia rivali, assassini soprannaturali e inquietanti sogni premonitori. Spero che il 26 arrivi presto! Nel frattempo credo che cercherò in giro il romanzo da cui è tratto e che in Italia è arrivato con il titolo "Il mago" di Lev Grossman



30/01/2016

Grimm
Ultimo telefilm atteso per questo mese: torna Grimm, e visto il modo in cui ci ha lasciato, non si può non essere incuriositi da cosa accadrà.

venerdì 1 gennaio 2016

Buon 2016

Carissimi lettori,
riorganizzare il blog richiede, aimè, parecchio tempo... ma sono ancora viva e presto tornerò più carica che mai (o così spero). Intanto tantissimi auguri di buon anno!