lunedì 29 febbraio 2016

In arrivo nuovi titolo "Shall we date?"



Sulla pagina di Facebook gira da un po' questa notizia, quindi visto che io adoro gli otome ho pensato di scribacchiare qualcosa per informare le appassionate come me: sembra siano in arrivo nuovi otome della serie "Shall we date?"!!!!!

Che i produttori di questi otome amassero le favole non era un mistero. Negli ultimi anni, in cui mi sono appassionata a questa tipologia di giochi (in pratica è come leggere libri in inglese), ho visto spuntare o diventare free diversi otome ispirati alle favole. Dal semplice FairyTale ispirato alle favole dei fratelli Grimm e a quelle di Andersen (dove ritroviamo un diversa versione di "Cenerentola, "La Sirenetta", "Pollicina" e "Biancaneve") ad "Alice nel paese delle meraviglie" (purtroppo in versione pay) gli otome che traggono ispirazione dalle favole abbondano.
Sembra che prossimamente a questo elenco si aggiungerà un altro titolo: "Shall we date?" infatti continua a dare notizie e a stuzzicare la curiosità di tutti promettendo l'uscita di un nuovo otome ispirato al "Mago di Oz" (le immagini che hanno messo dei personaggi sono semplicemente splendide! Non vedo davvero l'ora che questo gioco esca!).
Ho tentato di trovare il video per presentare l'otome ma non l'ho trovato, forse non lo fanno sempre... chissà, però è davvero un peccato, sarebbe stato un amore. u_u
L'uscita avverrà in primavera (come scritto nell'immagine XD) e questi sono i deformed -in mancanza di termini migliori- dei protagonisti. Abbiamo il leone, lo spaventapasseri e l'uomo di latta: il primo è quello con i capelli bianchi e si chiama Leo, il secondo è quello con i capelli azzurri e si chiama Crowlie, l'ultimo è Gale.

Insieme a questo, più recentemente sono appare notizie anche dell'uscita di un altro otome... sui pirati. Ragatti, io ho già un tablet pieno di otome, se continuano a uscirne di carini non saprò più che fare!!! >___<
E' terribilissimo!
Non ci resta che attendere fiduciosi (e spaventati) la prossima uscita....

mercoledì 24 febbraio 2016

The Ancient Magus Bride di Kore Yamazaki


Ciao a tutti, oggi è mercoledi e questa è una settimana così... una settimana mangosa. Quindi manghiamo! XD
Avendo letto "The Ancient Magus Bride" e essendo stato annunciato dalla Star per oggi, ho pensato di scrivere qualcosina sul manga (oltre a ricordarvi l'uscita e consigliarvi caldamente di comprarlo perchè è meraviglioso).

Titolo: The Ancient Magus Bride
Titolo originale: Mahou Tsukai no Yome
Autrice: Kore Yamazaki
Volumi: 4
Status: in corso
Data di uscita: 24 Febbraio 2016
Trama: Chise Hatori ha solo sedici anni ma ha già perso tutto: non ha più una famiglia né speranze per il futuro, addirittura viene venduta ad un asta, e per sua scelta! A comprarla per una cifra a dir poco stratosferica è un essere molto particolare, con l'aspetto di un uomo le faccia a forma di teschio di capra (credo... è un teschio allungato e ha le corna, quindi che altro può essere?) di nome Elias Ainsworth. Elias è una specie di stregone e dopo l'asta, con la magia, porta Chise a casa sua e le dice che da quel momento in poi lei sarà la sua apprendista, come tale parte della famiglia e che quella da quel momento in poi sarà la sua casa. Quella stessa  sera , dopo averla aiutata con alcune fate, le dirà anche che è intenzionato a fare di lei la sua sposa.

Ho letto solo i primi quattro volumi in inglese, il manga sembra essere anche abbastanza lontano dalla conclusione, perciò non posso proprio fare una recensione visto che potrei rimangiarmi ogni singola parola di qui al volume 6. Tuttavia per ora questo manga, che dovrebbe essere uno shonen, ma ha le caratteristiche di uno shojo, è davvero molto valido. Lo consiglio (inevitabile visto quando mi piace) ma solo ai temerari a cui non dispiace aspettare mesi o anni tra un volume e l'altro, perchè ricordo che il manga è ancora in corso in Giappone e non si sa quando giungerà alla fine.

martedì 23 febbraio 2016

L'incanto della strega, o anche Majo no Biyaku, di Tomu Ohmi *aggiornata*


La GOEN lo aveva annunciato (la GOEN non è molto affidabile, però..) e questo mese dovrebbe arrivare in edicola. Di cosa parlo? Ma di "Majo no Biyaku", che da noi arriverà con il nome "L'incanto della strega"! Devo ancora andare in fumetteria e spero di trovarlo, intanto però online l'ho già letto quindi sfrutto il momento per fare una recensioncina ina ina che spero aiuterà chi legge questo post nella difficile scelta di prendersi o meno la serie...

ATTENZIONE: la data di uscita è stata spostata al 23 aprile
ATTENZIONE: incrociamo le dita e preghiamo che prima o poi lo pubblichino, già che l'uscita è stata annunciata più volte e rimandata.

Titolo: L'incanto della strega
Titolo Originale: Majo no Biyaku
Autore: Tomu Ohmi
Editore: GOEN
Genere: Josei, mature, supernatural, smunt
Data d'uscita: sconosciuta
Volumi: 5 ( concluso)
Prezzo: € 4.95
Trama: Kaoruko è un’orfana cresciuta dalla nonna materna, la quale le ha insegnato tutte le proprietà curative delle erbe. La storia inizia due mesi dopo la morte dell’anziana donna, mentre la ragazza dirige l’erboristeria ereditata nel piano terra di casa sua. Un giorno appare un misterioso avventore in abito scuro: Kaname Hibiki rivela alla incredula negoziante che sua madre è viva ed è una strega nera, mentre la sua defunta nonna era una strega bianca, e per questo la nonna aveva sottratto la nipote alla genitrice. Per un motivo ancora misterioso gli oscuri poteri della madre vengono trasferiti alla figlia, e lei avrà bisogno di protezione…
Voto: 


La mia opinione: Vorrei iniziare con il dire una cosa: i manga di Tomu Ohmi hanno sempre delle belle storie d'amore, sebbene prive di qualunque romanticismo. Il che è un controsenso: si parla di una storia d'amore. Loro due finiscono a letto insieme, perchè lei non venga violentata da un demone, d'accordo, ma finiscono comunque a letto insieme. Insomma, il punto è che dovrebbe esserci un minimo di romanticismo, ma se ne vede davvero poco e con molta fantasia.
Idem per la magia. Si parla di un manga sulle streghe, mi aspetterei di vedere gente che lancia palle di fuoco o si trasforma in un drago... insomma, qualcosa. Fino al terzo volume il massimo che vedi sono gli animali domestici di lui che diventano giganteschi e lei che ha effetto tipo magnete umano sugli uomini.... bah.... u_u
Sinceramente parlando fino al terzo volume la storia non è questa grandissima cosa, anche se è davvero molto carina. Le scan inglesi. come già detto, non superano il volume 3, quindi non ho idea di come andrà a finire o di cosa succederà da quel volume in poi. Questo ci pone in una situazione moooolto particolare: si, perchè la gioia per il fatto di avere questo bel manga cartaceo è ampiamente oscurata dal semplice ma significativo metodo di pubblicazione della GOEN, che come dico io, va a "speranza", nel senso che tu passi il tempo a sperare che il prossimo volume venga pubblicato.
Insomma, siamo ancora qui ad aspettare di leggere i restanti 6 numeri di Midnight Secretary, senza sapere quando e se usciranno e ora si aggiunge anche questo.... Almeno ci fosse in scan uno se lo comprerebbe e direbbe "Va buon, tanto anche se si blocca per tre/quattro mesi me lo posso leggere così", invece qui rimani con il supplizio di non sapere un tubo.
Speriamo che la pubblicazione sia veloce.

domenica 21 febbraio 2016

Vampire Knight - i nuovi extra


Come è possibile che, da quando è finito Vampire Knight, Matsuri Hino abbia iniziato a fare capitoli di molto migliori di quando il manga era in corso? COME?

I nuovi capitoli extra - ne ho trovati 2 - sono un po' confusi.

Il primo inizia con un ricordo che Yuki ha della madre Juri, per poi passare alla Yuki del "presente", che ha occupato il posto di Kaname nella società dei vampiri, avendo cura di tutti. La ragazza si vede poi con Zero e iniziano a parlare di lavoro, poi Zero la paragona ha Kaname per come Yuki è diventata e a quel punto esce fuori la figlia Ai, ormai adolescente, che dice ai due che è stanca di vederli comportarsi così e dice loro chiaramente che vuole una sorella minore! XD
Più avanti vediamo Ruka che li spia, Kain che le dice di smettere di pensare a Kaname e iniziare a pensare a lui e Ai che confessa di essere innamorata di Zero!!!! @_@
Dopo di che la scena cambia ancora, al "futuro" in cui Kaname si è risvegliamo e scopriamo che tutto questo non è altro ricordo che Ai e la sorella Ren stavano raccontando a Kaname ormai umano e privo di memoria.

Il secondo capitolo mostra ancora più salti temporali.
Per prima cosa abbiamo poche tavole all'inizio del capitolo che ci mostrano la morte di Zero, che svanisce tra le braccia di una Yuki in lacrime (presumibilmente davanti a casa loro, ma in realtà non lo sappiamo, né sappiamo che cosa è successo),
La scena successiva ci mostra Kaname, per poi passare alle due figlie di Yuki che chiacchierano fuori da casa.
Dopo alcune tavole di loro due improvvisamente si fa un altro salto indietro e c'è Seiren che racconta la storia del suo incontro con Kaname e della sua trasformazione.
Appaiono poi Rima e Shiki e alla fine, dopo le loro tavole e quelle di Ichijo che ti fanno girare la testa arrivano Yuki e Zero (miracolo!). I due dicono al ragazzo di voler ufficializzare la loro unione (o meglio i baloon dicono "We decided to start being togheter properly" che io ho liberamente tradotto il "Stare insieme ufficialmente", in realtà vorrebbe dire "Stare insieme in modo appropriato", che è all'incirca la stessa cosa). Quella è l'ultima tavola. 

Voglio essere sincera con voi: ho iniziato a scocciarmi. È vero che ho apprezzato i capitoli extra, ma la sensei Hino non si decide a mostrarci qualcosa della storia tra Yuki e Zero, se non sporadici frammenti che dicono poco o niente su loro due, tanto che perfino la figlia di Yuki, Ai, si stanca della situazione. Come non capirla? 
Tra l'altro nei nuovi capitoli (forse sono stati caricati male? Non so perchè ma ne dubito) l'autrice passa da un lontano passato (ricordi di Juri o di Kaname), al passato (ricordi di Seiren), al passato/presente (quello che succede mentre Kaname è nella teca di ghiaccio). al futuro (dopo il risveglio di Kaname) e viceversa, talmente spesso che è impossibile non sentirsi confusi e spaesati. Okay, amiamo Vampire Knight. Okay, adoriamo i personaggi e okay vorremmo sapere quello che è successo dopo che Kaname si è strappato il cuore, ma c'è bisogno di un minimo di linearità, per favore!
Poi siamo sinceri, è vero che ci interessano tutti i personaggi, ma io voglio sapere la benedetta storia tra Yuki e Zero, da quando si mettono insieme in poi. Non è che degli altri me ne freghi, ma porca paletta! Questa che ho messo è l'unico bacio tra i due in 4 capitoli extra, di circa 50 pagine l'uno! E lui, in quella tavola (trovata su google) sta morendo! 
Non so cos'ha Matsuri Hino contro questa coppia, ma se l'è voluta giocare lei la carta del triangolo, li ha fatti mettere insieme e hanno avuto una figlia. Facci vedere qualcosa di quando stavano insieme! Anche solo uno dei due che prepara la cena per l'altro! O mentre vanno insieme al parco divertimenti con le figlie! Insomma, qualcosa! Già dopo 16/18 anni dall'ibernamento di Kaname ancora non stanno insieme (fate santo Zero, per l'amor del cielo!). Se poi penso agli extra precedenti, in cui una Yori anziana muore di vecchiaia e loro due ancora niente... Va bene il poter "aspettare per sempre" ma qui si esagera, gente!

Via, via, non prendiamocela. Almeno Kain si è fatto avanti con Ruka (gli ci sono voluti solo una venticinquina di anni per farlo!).

Ci risentiamo con Vampire Knight ai prossimi extra (sono abbastanza sicura che ci saranno).

Una piccola aggiunta: per gli amanti della lettura in italiano Amethyst Eyes Forum ha tradotto anche i nuovi capitoli. Sono dei portenti i membri dello staff di quel forum, è uscito in inglese da pochissimo!

venerdì 19 febbraio 2016

Leggenda d'amore di Leanne Banks


Oggi recensione di un libro (ho qualcosa tipo cinque recensioni di manga iniziate da concludere e un post sul nuovo otome della serie "Shall we date?", ma sono qui a parlare di libri...) di una delle mie autrici preferite: Leanne Banks.

Titolo: Leggenda d'amore
Autore: Leanne Banks
Editore: Harlequin Mondadori
Data di Pubblicazione: 13 Novembre 2015
Genere: romantico, commedia
Pagine: 415
Prezzo: €14.90
Trama:  Tra i membri della facoltosa famiglia Logan gira la leggenda che in amore loro siano molto sfortunati, tanto che trovare l'anima gemella è praticamente impossibile. Brock, Tyler e Martina pensano che forse è arrivato il momento di lasciarsi alle spalle queste vecchie dicerie e focalizzarsi unicamente sulla ricerca di qualcuno che li possa amare per ciò che sono e non, soprattutto, per ciò che rappresentano. Felicity, Jill e Noah sembrano essere disposti a sfidare il destino e a cercare la passione insieme agli affascinanti e magnetici rampolli Logan. Dopotutto al cuore non si comanda e la vita senza un pizzico di brivido non avrebbe alcun senso.


Voto: 


La mia opinione: Leanne Banks è brillante, divertente, sagace e appassionante... di solito. Questo libro, che racchiude ben tre racconti brevi, fa eccezione (enormemente eccezione)! Manca la scintilla (dove sei scintilla? Brilla!), non si accende nessuna lampadina, non c'è assolutamente niente di appassionante. Che cosa è successo? Non so dirlo neppure io.
Il primo racconto è assurdo, un uomo grande e grosso che crede in una maledizione? Sul serio? Almeno come personaggio è decente, anche se praticamente tutta la storia è solo un tira e molla con la protagonista femminile. Sta con lei, ma non possono avere nessun futuro, e perché? Ma per la maledizione! Le donne Logan lasciano sempre gli uomini.... Se, come no!
Il secondo racconto è pure peggio. Il fratello di Brock è praticamente uno stolker, insistente all'inverosimile, se fossi nella protagonista femminile l'avrei già mandato a quel paese tanto tempo fa. Non si può sopportare uno così, sul serio, è impossibile. Poi la cosa più irritante di tutte: lei all'inizio gli dice che è stanca e lui la costringe comunque a farsi un giro per il reparto pediatrico dell'ospedale (la protagonista doveva raccogliere fondi per un nuovo reparto sempre riguardante la pediatria), come se fosse una cosa da niente andare in giro a vedere bambini malati. Giuro, cosa è frullato nella mente della scrittrice per avere questa uscita non l'ho capito. u_u
Ma l'ultima storia è la peggiore: si regge totalmente sui patemi d'animo di una rincitrullita (scusate il termine) che è convinta per ragioni incomprensibili che il tizio che l'ha messa incinta sia un pessimo elemento. Lo stesso che appena saputo che lei era incinta (e lo scopre per caso, quando lei è al settimo mese di gravidanza e non gli ha detto mai un tubo della cosa a lui) le chiede di sposarlo, ed è deciso a conoscerla meglio e ad avere cura di lei visto che è incinta di suo figlio. Praticamente per lei fa di tutto e lei è un disco rotto insensato e irritante da morire che dice che non possono stare insieme perchè lui è prevaricante, oppressivo ecc... ecc.. (tra l'altro lui non lo è, per niente).
Che cosa è successo? Questa autrice è sempre stata divertente e brillante, è sempre riuscita a far ridere, aveva delle idee comiche ed era ironica. Anche qui mi aspettavo risate a non finire, invece... che delusione, noiose storie d'amore in cui l'amore non sai nemmeno come ha fatto a nascere. L'attrazione è okay, ma creare una storia d'amore credibile in 150 in cui uno non può vivere senza l'altro è tutt'altra cosa.
Ridatemi la vecchia Leanne Banks, vi prego!

sabato 13 febbraio 2016

Trapela un comunicato JPOP/GP : addio alle serie della Kodansha -Aggiornato-


Ieri sera ha iniziato a fare il giro della rete un comunicato inviato da JPOP/GP ai propri rivenditori in cui le case editrici annunciavano la loro fusione e sopratutto, quello che ha fatto nascere polemiche e fatto si che fossero ricoperti di insulti, la cessazione dei contatti con la casa editrice giapponese Kodansha. I manga di questa casa editrice ancora in corso verrebbero abbandonati, quindi le serie sarebbero interrotte.
Apprendere questa notizia alle undici di sera, come è successo a me, non facilita il sonno, ma ti permette di creare nuovi e brillanti insulti.
Oggi il post è stato rimosso e le case editrici hanno annunciato che la prossima settimana faranno un comunicato stampa per chiarire la situazione... stendiamo un velo pietoso? Magari uno di cara igienica, in mancanza dello strato di cemento che sarebbe più appropriato.
I manga che verrebbero interrotti sono i seguenti:

  1. Adamas di Ryoji Minakawa
  2. A Town where you live di Seo Kouji
  3. Baroque di Yayoi Ogawa
  4. Billy Bat di Naoki Urasawa
  5. Cage of Eden di Yoshinobu Yamada
  6. Celestial Clothes di Shiono Eterouji
  7. Close to you di Rin Mikimoto
  8. Countrouble di Akinari Nao
  9. Diventerai una star! di Ai Morinaga
  10. Detonation Island di Tsutomu Takahashi
  11. Historie di Hitoshi Iwaaki
  12. Moyasimon di Masayuki Ishikawa
  13. Noragami di Adachitoka
  14. Pika Ichi di Aki Mochida
  15. Say “I Love You” di Kanae Hazuki
  16. Saint Young Man di Hikaru Nakamura
  17. The Devil’s Lost Soul di Kaori Yuki
  18. Tokyo Alice di Toriko Chiya
  19. Xblade Cross di Tatsuhiko Ida

Giusto due titoli, vero? E non sono nemmeno sicura al cento per cento che siano tutti, potrei averne dimenticato qualcuno! (Nel caso mi scuso, se segnalato verrà aggiunto).
Per maggiori chiarimenti (o più probabilmente per il più ridicolo e inutile tentativo mai visto di pararsi il culo della storia) non ci resta che aspettare il famoso comunicato stampa...

*Oggi è uscito il comunicato stampa, con l'elenco dei manga che saranno interrotti (che giramento di....), di conseguenza ho aggiornato l'elenco.... Per il resto colate di cemento, tante colate di cemento....

giovedì 11 febbraio 2016

Il mago di Lev Grossman


Amo profondamente il telefilm The magicians, potevo quindi evitare, secondo voi, di leggermi il libro da cui è tratto? Ma ovvio che no! Non solo, visto che ci metteva un mucchio ad arrivare l'ho anche recuperato in biblioteca per iniziare prima a leggerlo!

Titolo: Il mago
Autore:  Lev Grossman
Editore: Rizzoli
Data di Pubblicazione: Novembre 2015
Genere: fantasy
Pagine: 514
Prezzo: €19.90
Trama: Quentin Coldwater ha 17 anni, frequenta una scuola superiore di New York, è brillante e infelice come molti suoi coetanei, ed è ossessionato da una serie di romanzi che leggeva da bambino, ambientati nel mondo fantastico di Fillory. Al momento di entrare all'università, scopre con meraviglia di essere stato ammesso a un college per maghi sulle montagne dello stato di New York, dove impara a padroneggiare i misteri della magia moderna, e attraversa le esperienze tipiche di qualunque studente di college: l'amicizia, l'amore, il sesso, l'alcol, la gelosia, la noia. Dopo la laurea, però, Quentin e i suoi amici apprendono che il mondo di Fillory esiste davvero, ed è molto più cupo e pericoloso di quanto immaginavano: così il sogno dell'infanzia diventa un incubo. Con Il mago Lev Grossman ha creato un mondo parallelo vitale, profondo ed emozionante, dove il bene e il male non sono solo bianco o solo nero, l'amore e il sesso non sono semplici e innocenti, e il potere può richiedere un prezzo terribile.

Voto: 


La mia opinione: La prosa di Lev Grossman è piatta e a volte piuttosto pretenziosa - Abbiamo capito, hai studiato in un università prestigiosa, non serve usare paroloni per descrivere le cose però-. Da ciò comunque emerge una narrazione molto pesante, che rende il libro "lento". Alla pesantezza dello stile di scrittura si aggiunge poi una storia in cui, nel 90% del libro, non accade assolutamente niente.
Quentin, personaggio poco brillante e apparentemente morto dentro, si trascina come uno zombie con poca vita e dipendenze varie da una pagina all'altra, fino ad arrivare alla fine della prima parte del libro, che coincide con la fine della scuola. Alice è simpatica, timida, carina, ma ha pochissima personalità. Penny è inesistente nel libro, Elliot è semplicemente un personaggio odioso e Janet non è tanto meglio. Praticamente i personaggi che nel telefilm sono brillanti e interessanti qui suscitano lo stesso interesse di una sardina essiccata. Sono noiosi, inesistenti, quasi irrilevanti e poco interessanti.
Io amo le streghe, la magia e qualunque libro inerente a questi temi suscita il mio immediato interesse, ma Lev Grossman è riuscito a rendere noiosa perfino un'università di magia.
Nella prima parte di interessante c'è un unica cosa: l'apparizione della Bestia. Viene, mangia un tizio a caso, non fa assolutamente nient'altro e poi se ne va. Così, semplicemente. E non appare più fin quasi alla fine del libro.
Il piattume però viene scosso un pochino prima, quando i drogati e gli alcolizzati, cioè Quentin e compagnia bella, decidono di andare a Fillory (che sarebbe la versione di Narnia di Lev Grossman, già i libri di Luis facevano schifo) di soffrire ogni sorta di scomodità per diventare "re e regine". Contenti loro!
Lì comunque vediamo un po' di azione, in cui il protagonista continua con l'inutilità che lo ha contraddistinto in tutta la storia e che lo contraddistinguerà fino alla fine del libro, che non arriverà mai troppo presto.
Per riassumere i difetti di questo libro sono: poca fantasia, personaggi piatti e poco interessanti, una prosa eccessivamente pretenziosa e decisamente noiosa, e la mancanza di azione.
In pratica era meglio se lo prendevo semplicemente dalla biblioteca.
Non fate il mio errore!

lunedì 8 febbraio 2016

Novità telefilmiche: tra gioie e tristezze


Novità tristi e felici (come al solito) arrivano sul fronte telefilm, siete pronti a fare il pieno?

The Good Wife, la storia di Alicia Florrick - tradita dal marito, un politico, con una prostituta - giunge dopo ben sette stagioni alla sua conclusione. I restanti nove episodi della settima stagione (sono 22 in totale, di cui 13 già andati in onda), che devono ancora essere trasmessi, saranno gli ultimi della serie. Diremo così presto addio a uno dei migliori telefilm drammatici di genere giudiziario che sia mai andato in onda e che io abbia visto (e questo, lo ammetto, restringe molto il campo).  
The Good Wife è andato in onda per la prima volta nel 2009 e al contrario di tanti altri telefilm, è sopravvissuto senza decimare il cast principale nel corso delle stagioni: ci sono stati solo due personaggi che se ne sono andati, 
Il primo è Will Gardner, socio dello studio per cui Alicia va a lavorare quando il marito viene accusato di corruzione e incarcerato, nonchè vecchio amore della donna.
La seconda è una delle più care amiche di Alicia: Kalinda Sharma. La donna, che lavora come investigatrice privata per lo studio legale dove lavora anche la protagonista, se ne va alla fine della sesta stagione (è quindi ancora viva).



Per uno che se ne va, un altro resta, e spero a lungo. Oggi infatti è stato annunciato che The Magicians, il telefilm liberamente tratto dal romanzo di Lev Grossman dal titolo "Il mago", è stato già rinnovato per una seconda stagione!!!! La notizia è in giro da alcune ore.
Il telefilm va in onda sul canale Syfy da metà dicembre, ma è entrato in pausa subito dopo la trasmissione della prima puntata (a mio avviso pessima idea, ma tant'è). Per diverso tempo il suo destino è stato incerto, in quanto in giro si sentiva dire che gli ascolti per la prima puntata erano stati molto bassi, ma a quanto pare da quando è ricominciato la sua sorta si è risollevata. 
The Magicians narra la storia di Quentin Coldwoter, un ragazzo apparentemente con diversi problemi di integrazione, che un giorno si riscopre un mago (molto alla Harry Potter, solo che Quentin non ha 11, ma è all'ultimo anno delle superiori). Il ragazzo viene ammesso nella scuola di magia di Brakbills e fin dal primo episodio le cose si rivelano molto più pericolose di quanto si sarebbe mai aspettato...

venerdì 5 febbraio 2016

Accade a Natale di Sarah Morgan



Quest'anno sotto l'albero ho trovato un libro natalizio. Apparentemente, con "Mentre fuori nevica", Sarah Morgan aveva iniziato una serie, di cui "Accadde a Natale" è il terzo libro.

Titolo: Accade a Natale
Autore: Sarah Morgan
Editore: Harlequin Mondadori
Collana: hm
Data di Pubblicazione: Novembre 2015
Genere:
Pagine: 366
Prezzo: €14.90
Trama: Questo inverno l’ex campione di sci, rubacuori e padre single ha solo una missione: far passare alla figlia Jess, il miglior Natale di sempre. Non si deve far distrarre dal fatto che Brienne si è trasferita momentaneamente nel suo Chalet allo Snow Cristal Resort: è qualcosa che deve semplicemente ignorare. La loro è l’unica relazione che non ha mai rovinato, e non vuole di certo iniziare adesso. L’addetta alle attività sportive, Brenna Daniels sa tutto sui rischi dell’amore non corrisposto, è innamorata di Tyler da anni. Ma vivere con lui è una tortura, come può concentrarsi ad essere solo sua amica, con lui che dorme nella stanza accanto? Così quando Tyler la bacia, all’improvviso la loro relazione cambia, e quello che lei ha sempre sognato è così vicino che lo può quasi toccare. Questo Natale le porterà il vissero felici e contenti che ha sempre sognato?


Voto: 

La mia opinione: Puoi sempre contare su Sarah Morgan se sei in cerca di un libro natalizio. L'autrice non è originale, i personaggi non sono particolarmente brillanti e magari sono anche un filino stereotipati (però sono davvero ben fatti e ben delineati), ma il natale si respira in ogni pagina.
Anche questo libro non fa eccezione, è una "favola" di natale, dolce e molto carina da leggere.
La protagonista questa volta è abbastanza interessante: sebbene praticamente tutta la famiglia di lui la consideri una di loro, Brienne sente ancora di non avere una vera famiglia e si sente ancora il brutto anatroccolo che era alle superiori. Tutta colpa del bullismo ed è la prima volta che mi trovo a leggere un libro in cui la protagonista femminile lo ha subito in passato. Il suo rapporto con Tyler è interessante, tuttavia anche lì si rimane molto sul superficiale. La convinzione del protagonista maschile di "rompere tutto quello che tocca" sembra un attimo campata in aria, sopratutto per un campione di sci con una figlia che lo adora e una famiglia pronta a supportarlo. 
In definitiva il libro è carina, anche se ci manca qualcosa.... non trasmette veramente dei sentimenti profondi, rimane sul superficiale in qualche modo. Rimane comunque una carinissima favola di natale, piacevole da leggere e rapida da finire.

mercoledì 3 febbraio 2016

The Ancient Magus Bride di Kore Yamazaki


Ciao a tutti!
Ho appena finito di vedere Teen Wolf e avrei voglia di gridare e scrivere di questo per almeno un'ora, tuttavia la notizia di cui volevo parlarvi era un'altra. Riguarda il manga che è in uscita questo mese "The Ancient Magus Bride" per la star comics, che io mi sono presa la briga di leggere online e che adoro alla follia - non vedo l'ora di prenderlo! - . Si rumoreggia che questa serie, che ha riscosso molto successo, verrà trasposta in anime. Non so dire se si tratti di una delle tante bufale che girano su internet, di una gigantesca cantonata presa da qualcuno e se invece la notizia sia veritiera, ma visto che spero ardentemente che capiti ho voluto metterla nero su bianco (o meglio HTML su post di Blogger XD).
Vi ricordo inoltre che il manga uscirà nelle fumetterie (e solo per fumetteria) il 24 di questo mese. Se volete un consiglio un'ochiatuccia io la darei ;)

Titolo: The Ancient Magus Bride
Titolo originale: Mahou Tsukai no Yome
Autrice: Kore Yamazaki
Volumi: 4
Status: in corso
Data di uscita: 24 Febbraio 2016
Trama: Chise Hatori ha solo sedici anni ma ha già perso tutto: non ha più una famiglia né speranze per il futuro, addirittura viene venduta ad un asta, e per sua scelta! A comprarla per una cifra a dir poco stratosferica è un essere molto particolare, con l'aspetto di un uomo le faccia a forma di teschio di capra (credo... è un teschio allungato e ha le corna, quindi che altro può essere?) di nome Elias Ainsworth. Elias è una specie di stregone e dopo l'asta, con la magia, porta Chise a casa sua e le dice che da quel momento in poi lei sarà la sua apprendista, come tale parte della famiglia e che quella da quel momento in poi sarà la sua casa. Quella stessa  sera , dopo averla aiutata con alcune fate, le dirà anche che è intenzionato a fare di lei la sua sposa.

lunedì 1 febbraio 2016

Skip Beat! di Yoshiki Nakamura


Ciao a tutti!
Ho deciso che d'ora in poi cercherò di iniziare la settimana parlandovi di un manga, non sempre con recensioni, se capita anche con qualche anteprima, e nello specifico a questo giro parliamo di "Skip Beat!", un manga che ho iniziato a leggere moltissimo tempo fa e che, nonostante ogni tanto mi esasperi all'invero simile, continuo a leggere tutt'ora..

Skip Beat è un manga la cui pubblicazione è iniziata nel lontanissimo 2002 (vi rendente un attimo conto? Siamo nel 2016!) e non si è ancora conclusa! A pensarci è incredibile, quanto vuole andare avanti l'autrice? 
Il manga ha avuto - e penso stia tutt'ora avendo - un discreto successo. Da questo sono stati tratti un anime di 25 episodi, trasmesso da ottobre 2008 a marzo 2009, e un Drama (con attori in carne e ossa) andato in onda nel 2011,
Mi stavo chiedendo come, qualcosa che ha avuto così tanto successo, non sia stato preso in considerazione dalle case editrici italiane.
Di certo non è perchè è in corso: le case editrici si fanno pochi scrupoli riguardo a questo, basti pensare al manga Teen Bride, fermo al quarto volume in attesa del seguito, solo recentemente è arrivata notizia della sua prossima conclusione in patria.
Non è nemmeno per il numero dei volumi o le serie della Takahashi non sarebbero MAI arrivate in Italia.
Credo la principale causa sia da ricercarsi nella sensei Nakamura... Per quanto io apprezzi le sue opere infatti, la prima volta che un suo manga è arrivato da noi non ha avuto molto successo. C'è da dire che Tokyo Crezy Paradise è un manga decisamente molto meno shojo di Skip Beat, tirato anche questo eccessivamente per le lunghe e con tematiche non sempre proprio allegre. Alla fine fine era più uno shonen che uno shojo, tuttavia capisco la cautela nel riproporre questa autrice quando già una volta non ha venduto. 



Skip Beat!
di  Yoshiki Nakamura
Volumi: 37 (in corso (forse non finirà mai!))
inedito in Italia
Anno: 2002

Genere: commedia, romantico, shojo
Casa editrice: Hakusensha

Trama:  Kyoko è una ragazza di appena 16 anni che è perdutamente innamorata del suo amico d'infanzia Sho, tanto da decidere di seguirlo quando lui, nel tentativo di realizzare il suo sogno di diventare un cantante, decide di trasferirsi a Tokyo contro il volere dei genitori. Kyoko si ritrova così a dover abbandonare la scuola e a fare diversi lavori per mantenere Sho.
Un giorno però, recandosi agli studi televisivi, vede il ragazzo che ama mentre parla con la sua manager, e gli sente affermare che Kyoko è una ragazza noiosa e che per lui lei non è altro che una domestica. Come pensate che reagirà a questa affermazione Kyoko, la ragazza mite e pronta al sacrificio? Sorprendentemente diventa furiosa e va ad affrontare il ragazzo in un faccia a faccia, ma Sho la fa buttare fuori dagli studi televisivi ridendo di lei.
La nostra eroina giura vendetta: decide quindi di entrare nel mondo dello show business per diventare più famosa di lui e umiliarlo. Ferma nei suoi propositi va a tagliarsi e tingersi i capelli e partecipa a un'audizione. Entra così a far parte della sezione "LOVE ME" di un'agenzia dello spettacolo, il cui capo è molto particolare e in cui lavora anche Ren Tsuruga, un attore famosissimo, nonché nemico giurato di Sho.
Voto: 

La mia opinione: Questo manga non finirà mai!!!!!! Non ti accorgi della quantità di volumi, tanto prende la storia, però a un certo punto ti viene da dire "E che cavolo basta! Fai succedere questo!" Si, perchè tu vuoi tantissimo che succeda una cosa mentre lo leggi, sto cercando di non spoilerare quindi non la scrivo, ma questa cosa non succede. Il manga dopo un po' inizia davvero ad essere tirato per le lunghe, non importa quanto la storia continui a prendere, hai solo voglia di arrivare alla fine! Facesse accadere quell'unica cosa potrei sopportare tutto il resto.
Prima di tutto abbiamo un mucchio di personaggi secondari, se ricordo il nome di cinque di loro è tanto, che fanno la loro comparsa a più riprese quando lei recita e qua e là occupano quel pochettino di spazio che tu vorresti fosse lasciato libero per altro. Poi la storia sembra davvero non avere mai fine, siamo al trentasettesimo volume e ancora non sai, non hai proprio idea, di come finirà (ma se non succede quella determinata cosa per me la Nakamura può morire tra atroci sofferenze).
Di positivo però c'è che rimane sempre tutto legato alla protagonista, che molto lentamente cambia e si evolve, in un modo che sinceramente trovo molto credibile (a dispetto di alcune trovate a dir poco assurde, ma comunque divertenti, che quindi noi perdoniamo all'autrice).
La Kyoko che entra nello show buisness è una ragazza piena di odio e rabbia, che non ha mai avuto una vera amica, una famiglia o qualcuno su cui contare. Così abituata a fingere di stare bene che dimostra fin da subito di avere ottime doti di attrice e la sua carriera nel manga sembra infatti in salita, ma ci sono ancora moltissimi ostacoli da superare, non ultima la sua incapacità di amare (forse anche per questo si becca sempre il ruolo dell'antagonista o della cattiva?).
La Kyoko del volume 37 è molto diversa; sicura di se, sa su chi poter contare e ha amici che tengono sinceramente a lei, è una ragazza che ha ancora paura di amare qualcuno, sebbene sia ben consapevole dei propri sentimenti, trova anche il coraggio per affrontare il proprio passato. Ovviamente odia ancora Sho, in un modo a dir poco spassoso e divertente, ma il suo odio non è più la spinta ad andare avanti. E' indubbio che tutto il manga, in un modo o nell'altro parli della sua crescita e della sua evoluzione,
Inutile dire che i coprotagonisti della storia sono Sho e Ren,
In realtà, a parte l'odio in iniziale per il personaggio, il legame tra Kyoko e Sho diventa molto interessante. Il ragazzo è palesemente molto meno indifferente a lei di quanto non sembri e decisamente tiene a lei più di quanto dica. Alla fin fine sembra che l'infatuazione di Kyoko per lui sia corrisposta, almeno questo è quello che sembra a me, ma Sho non ha ancora detto niente. Tra l'altro non sai bene come prenderlo quando appare, una parte di te continua ad odiarlo.
Ren al contrario non fa particolarmente mistero dei suoi sentimenti per Kyoko, sebbene però non si azzardi a farsi avanti con la diretta interessata. Il legame suo e di Kyoko è da ricercarsi nel loro passato ed è molto più profondo e presente di quanto potesse sembrare all'inizio.
Sono sinceramente curiosa di conoscere il passato di Ren in modo più chiaro (ancora non si capisce proprio benissimo cosa gli è successo), paradossalmente spero che l'autrice usi qualche pagina anche per questo (forse il mio è autolesionismo).
Comunque è innegabile che la storia prenda. L'autrice ha questo qualcosa... riesce a catturare l'attenzione e ha regalarci scene a volte comiche e a volte profondamente toccanti.
A noi purtroppo non rimane che rimanere in attesa sperando che accada ciò che più desideriamo, pronti con le pietre nel caso si sforino i 40.

Ad occuparsi della traduzione amatoriale è il DC Scanalations Team  che fino ad ora ha tradotto la bellezza di 38 volumi (precisamente 225 capitoli, accidenti che costanza! E sono anche tradotti benissimo, i miei sinceri complimenti!).

A chiunque si voglia imbarcare in questa avventura: buona lettura!